Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

“Grazie Milan! Abbiamo una possibilità…”. Szoboszlai si allontana dai rossoneri e i tifosi dell’Arsenal…festeggiano

Quando il Milan ha rinnovato il contratto a Pioli, ha in qualche maniera fatto felice...l'Arsenal. O almeno i suoi tifosi, che ora sognano un colpo importante. L'ungherese Szoboszlai, che era uno degli obiettivi principali dei rossoneri.

Redazione Il Posticipo

Il calciomercato è fatto di occasioni sfruttate o perse, di attimi colti e di attese troppo lunghe. Mai dire che un affare è fatto prima delle firme e anche dopo, a volte, c'è sempre spazio per le sorprese. L'importante è saper approfittare di quel che accade per poter rinforzare la propria squadra. Dunque, quando il Milan ha rinnovato il contratto a Pioli, ha in qualche maniera fatto felice...l'Arsenal. O almeno i suoi tifosi, che ora sognano un colpo importante. L'ungherese Szoboszlai, che era uno degli obiettivi principali dei rossoneri. Normale, considerando che si tratta di una delle tante scoperte di Rangnick.

SZOBOSZLAI - Ma senza il tedesco a Milanello, le probabilità di vedere il centrocampista del Salisburgo in Serie A diminuiscono drasticamente. Per la gioia dei Gunners, che come ha spiegato a inizio mese il Times sono sulle tracce del calciatore per rinforzare un reparto che, dopo le ultime problematiche di Guendouzi, rischia di dover essere sistemato in questo strano mercato estivo/autunnale. Non avere più intorno una rivale prestigiosa come il Milan è una liberazione per i tifosi dell'Arsenal, che si godono la bella notizia della rottura con Rangnick e ora sono liberi di immaginare il colosso classe 2000 calcare il prato dell'Emirates e diventare una stella della Premier League. Partono quindi...i ringraziamenti.

REAZIONI - "Niente più Rangnick al Milan? Questa è una buona notizia per noi", spiega attraverso i social un supporter dei Gunners. Evidentemente, con i rossoneri di mezzo i londinesi sentivano di non avere chance di assicurarsi l'ungherese. Ora invece tutto è possibile. "Abbiamo una possibilità! Prendiamo lui o Aouar!", fa eco qualcun altro. Molto però dipenderà dal vero e proprio...elefante nella stanza, anzi, nello stadio dell'Arsenal. Risolvere il caso Ozil, magari riuscendo a risparmiare la maggior parte del faraonico ingaggio del tedesco...scaricandolo a qualche squadra regalandogli il cartellino, significherebbe sbloccare più fondi per il mercato. In questo caso, però, neanche il Milan può farci nulla...