Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Gravina ricorda l’Europeo: “Ci ha dato la certezza di essere sulla strada giusta. Questa nazionale è di tutti”

(Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

A tre mesi dalla vittoria dell’Europeo e con una qualificazione al Mondiale ancora da conquistare, Gravina ha parlato ai microfoni di Sky Sport. Il presidente della Federazione ha intenzione di tesaurizzare lo straordinario successo di...

Redazione Il Posticipo

A tre mesi dalla vittoria dell'Europeo e con una qualificazione al Mondiale ancora da conquistare, Gravina ha parlato ai microfoni di Sky Sport. Il presidente della Federazione ha intenzione di tesaurizzare lo straordinario successo di Wembley, sia come punto di partenza per un nuovo corso del calcio italiano sia come elemento identificativo di una nazionale che, come quella di Mancini è entrata nel cuore degli italiani.

EMOZIONI - Il presidente ha ripercorso la straordinaria cavalcata. "Dell'Europeo rimangono tantissimi fotogrammi che scorrono nella mia mente e di quelle di tanti italiani. Gioia, orgoglio ed entusiasmo sono adesso alle basi di un progetto che stiamo portando avanti da tre anni e che dobbiamo continuare a coltivare. Le emozioni e l'entusiasmo che si sono generate da quella vittoria ci ha permesso di recuperare energie per restituire dignità al calcio italiano".

 LONDON, ENGLAND - JULY 11: Giorgio Chiellini, Captain of Italy lifts The Henri Delaunay Trophy following his team's victory in the UEFA Euro 2020 Championship Final between Italy and England at Wembley Stadium on July 11, 2021 in London, England. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

CERTEZZE - Alle emozioni si aggiungono anche le certezze. Vincere del resto aiuta a rafforzare l'autostima e l'idea di aver intrapreso un percorso. "C'è la certezza di avere preso la strada giusta per restituire centralità al calcio italiano. E la certezza di aver recuperato un elemento fondamentale, ovvero l'entusiasmo dei tifosi. E ora dobbiamo tutelarlo perché ci consentirà di affrontare un periodo importante di riforme. Questa nazionale è uscita fuori da un periodo buio. Ed adesso appartiene a tutto un popolo che si identifica nei valori della squadra"

MONDIALE - Mancini punta al titolo Mondiale. Sembra impossibile, ma sembrava impossibile anche vincere l'Europeo. Gravina non esclude nulla.  "Siamo reduci da un percorso importante e averne la consapevolezza è sicuramente importante per avviare il percorso di ricostruzione e restaurazione del calcio italiano. Dobbiamo ancora lavorare molto, continuare a sognare. Solo attraverso il sogno si può elevare la conoscenza. Siamo consapevoli dei nostri pregi e dei nostri limiti, vogliamo guardare in alto restando con i piedi per terra. E con questo spirito cercheremo di centrare un obiettivo importante".