Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Gotti: “Kiwior ceduto e Nzola infortunato? Cose che succedono e a cui dobbiamo saper reagire”

Gotti: “Kiwior ceduto e Nzola infortunato? Cose che succedono e a cui dobbiamo saper reagire” - immagine 1
Per lo Spezia di Luca Gotti la giornata di campionato offre un'avversaria di quelle importanti. Al Picco arriva infatti la Roma di Josè Mourinho, che i liguri devono affrontare con assenze importanti. Ma il tecnico non ci pensa troppo...

Redazione Il Posticipo

Per lo Spezia di Luca Gotti la giornata di campionato offre un'avversaria di quelle importanti. Al Picco arriva infatti la Roma di Josè Mourinho, che ha iniziato questo 2023 con buoni risultati. Per i liguri c'è da considerare un addio importante, quello di Kiwior, che se ne vola in Premier League all'Arsenal. Ma anche l'infortunio di Nzola, uno dei più in forma della squadra in questo momento. In ogni caso il tecnico spiega in conferenza stampa di dover essere in grado di fare di necessità virtù...

Le assenze

—  

"Sono cose che nel calcio succedono e a cui dobbiamo saper reagire". Manca però un centrale mancino che possa sostituire Kiwior, visto che Nikolaou è anche squalificato. "Le assenze sono un problema, bisogna cambiare cose che funzionano. Abbiamo trovato linee di gioco e tempi giusti, ma cambiando i calciatori cambiano anche le caratteristiche e non c'è molto tempo per prepararci a quella che è una partita importante". Guai però a pensare che un match come quello contro la Roma possa essere una partita che lo Spezia può permettersi di perdere, visto il valore della squadra avversaria. "Noi dobbiamo scendere in campo come sempre, per fare punti. non accontentandoci di una sconfitta onorevole. Bisogna sfruttare al meglio quelle che sono le forze dei ragazzi".

I nuovi e Verde

—  

Ci sono a disposizione anche parecchie forze nuove grazie al mercato. "Esposito ha giocato bene, 90 minuti con l'Atalanta in una partita difficile. Zurkowski ha un problemino, ma vorrei averlo a disposizione, vediamo se per cominciare o se per entrare a partita in corso. Per quanto riguarda i due giovani, li ho visti solo in video, dove mi sono piaciuti molto, perchè ieri hanno fatto un mezzo allenamento. Cipot è in forma partita, Krollis è stato fermo da un mese ed è come se fosse al terzo giorno di preparazione". In avanti l'opzione per cambiare è invece rappresentata da Verde. "La soluzione più logica, ancora di più in casa con un avversario simile. Non avevo intenzione di schierarlo dall'inizio domani, ecco perchè ha giocato tutta la partita con l'Atalanta. Ma ora le cose vanno riviste".