Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Gosling, che attacco a Ranieri: “Al Watford allenamenti e atmosfera deprimenti, il peggio del peggio”

Gosling, che attacco a Ranieri: “Al Watford allenamenti e atmosfera deprimenti, il peggio del peggio” - immagine 1
Tutti amano Claudio Ranieri? Non esattamente. Il tecnico di San Saba è apprezzatissimo in tutto il mondo, Ma non mancano i suoi detrattori. Come Dan Gosling, che non ha apprezzato la sua gestione al Watford…

Redazione Il Posticipo

Tutti amano Claudio Ranieri? Non esattamente. Il tecnico di San Saba è apprezzatissimo in tutto il mondo, in particolare in Inghilterra dove ha scritto la storia con il Leicester City, ma da quelle parti non gli mancano anche i detrattori. A dare un parere per nulla positivo di Sir Claudio è il calciatore del Watford Dan Gosling, che faceva parte della rosa anche nella scorsa stagione, quando gli Hornets sono retrocessi. Gosling ha cominciato la stagione con in panchina Xisco Munoz, che poi è stato rimpiazzato da Ranieri, prima che le redini della squadra finissero a Roy Hodgson, che ha terminato la stagione con il ritorno in Championship. E il fatto che il centrocampista sia stato escluso dalla rosa da parte di Ranieri non va certo a favore dell’allenatore romano.

I problemi con Ranieri

Parlando al Watford Observer, Gosling descrive una situazione particolarmente complicata nel club, indipendentemente da chi ci fosse in panchina. "C’erano calciatori che arrivavano all’allenamento e dicevano che ne avevano abbastanza. il morale della squadra pessimo e c’erano giocatori che sapevano che se ne sarebbero andati, che dicevano ‘ok, ho giocato 20 partite, la squadra retrocederà, io qui ho fatto quello che potevo, fate provare qualcun altro’. E questo è il motivo per cui siamo retrocessi, era tremendo, il peggior spogliatoio in cui sia mai stato”. Ma con Ranieri le cose vanno anche peggio. “Quel periodo è stato davvero triste. Gli allenamenti, l’atmosfera, lo staff, era tutto deprimente. Loro erano deprimenti e hanno reso il tutto deprimente. Ad essere onesti, sono sorpreso che siano durati quattro mesi. Sono nel calcio da tanto tempo, ma quel periodo è stato il peggio del peggio”.

Anche con Hodgson…

Non che l’arrivo di Hodgson e del suo assistente Ray Lewington abbia cambiato troppe le cose. Gosling spiega che l’ex CT dell’Inghilterra, che comunque si era già ritirato ed è tornato in campo solo per provare a salvare il Watford, forse doveva aggiornarsi un po’… “Per essere onesti, quello che faceva Roy in allenamento era molto ripetitivo, ma almeno provavamo situazioni di gioco. Però devi un po’ rinfrescare le cose, siamo nel 2022. Roy e Ray hanno iniziato bene, ma dopo un po’ hanno mollato anche loro. E quando vedi una cosa del genere, che a possibilità hai?”. Insomma, l’esperienza di Gosling con due maestri non è per nulla stata positiva…