calcio

Gli sceicchi pazzi…per il Loco: il Leeds diventerà il “fratello minore” del Paris Saint-Germain?

Dalla Francia arriva un'indiscrezione ma... non si tratta di calciomercato: il Leeds di Marcelo Bielsa potrebbe diventare il "fratello minore" del Paris Saint-Germain. Questione di settimane o... mesi.

Redazione Il Posticipo

Il Leeds di Marcelo Bielsa, alla promozione in Premier League ci ha creduto fino in fondo. Una delle nobili decadute del calcio inglese continuerà, almeno per un'altra stagione, a lottare tra i cadetti nella speranza di poter tornare nel calcio nazionale che conta. Speranze che si sono infrante poche settimane fa nella sconfitta contro il Derby County nella semifinale dei playoff. I gialloblù continueranno a provarci e forse potrebbero avere qualche possibilità in più. Perché? Beh, pare che il club sia destinato a diventare il "fratello minore" del Paris Saint-Germain.

LEEDS E QSI - Ossia? Beh, stando a quanto riportato da Le Parisien, il fondo qatariota QSI, principale proprietario del PSG è intenzionato a allargare le proprie radici nel Regno Unito. Una buona notizia per i tifosi? Secondo il quotidiano transalpino i tempi per concludere l'operazione potrebbero aggirarsi tra l'intervallo di qualche settimana o... mese. Di certo, l'attuale proprietario, l'italiano Andrea Radrizzani, sta facendo tutto ciò che è nelle proprie possibilità per riportare in alto il club, ma è pur vero che con lo stesso fondo d'investimento dei parigini si potrebbe sperare in grande. Già perché il club transalpino ha assistito a un repentino percorso di crescita dall'arrivo della nuova proprietà ma... Già, c'è un 'ma'.

IL 'MA'- Il Leeds, come ogni società, spera di crescere, specie se, con la nuova proprietà dovessero arrivare enormi investimenti. Ma se il Leeds dovesse fare una scalata troppo repentina, il fondo potrebbe trovarsi nella scomoda posizione di vendere di nuovo. Insomma, se il club inglese dovesse arrivare in Premier League prima e in Champions poi, il board del QSI dovrebbe scegliere di trattenere solo una tra PSG e Leeds. Il motivo è semplice: le regole UEFA chiariscono che due società concorrenti per una competizione non possono avere la stessa proprietà. E proprio su questo tema si è assistito a frequenti discussioni quando in Europa League si sono affrontate RB Lipsia e RB Salisburgo, due società gemelle che però hanno due proprietari diversi: Oliver Mintzlaff e la Red Bull, che però, patrocina (abbondantemente) i tedeschi.

GLI SCENARI - Lo scenario peggiore? Beh, il Leeds potrebbe diventare il "fratello minore" del Paris Saint-Germain, una sorta di seconda squadra spostata in un altro campionato. Certo, diventare la seconda squadra del PSG sarebbe comunque un bell'affare, considerando le potenzialità del fondo. E poi chissà, con un po' di fantasia si potrebbe anche immaginare che il fondo qatariota decida di spostare, magari, un giorno, tutte le sue attenzioni in Inghilterra perché più coinvolto nella sfida. Possibile? Chi lo sa ma visto che i risultati auspicati, in Francia, non sono ancora arrivati... potrebbe essere un'opzione.