calcio

Gli irriverenti parastinchi di Jamie Vardy: “parla a vanvera e…”

Jamie Vardy è orgoglioso della sua reputazione da bad boy. E la conferma arriva con dei parastinchi perlomeno particolari, su cui l’attaccante del Leicester ha scritto...il suo motto!

Redazione Il Posticipo

Jamie Vardy è decisamente conscio della sua fama da bad boy. Al punto che alla domanda “come pensi che ti vedano gli altri”, la sua risposta è invariabilmente “come un idiota”. Insomma, Vardy è Vardy e non cambierà certamente a trent’anni suonati. Del resto, l’ex operaio delle acciaierie di Sheffield di strada ne ha fatta. Ha vinto da protagonista una Premier League da raccontare ai nipoti, ha indossato la maglia della nazionale inglese ed è diventato uno dei volti più riconoscibili del calcio di Sua Maestà, tutto campo e...Red Bull. Di conseguenza, non sarà certo l’ultima marachella a cambiare l’opinione che gli altri hanno di lui.

PARLA A VANVERA... -  Certo, la scelta è comunque destinata a fare scalpore, perché nella conservatrice Inghilterra si possono fare molte cose, ma è meglio non dire parolacce. E, se possibile, neanche scriverle sui propri parastinchi. Ma visto che parliamo di Jamie Vardy, ovviamente le regole sono fatte per essere infrante. E quindi sul suo profilo Instagram la signora Vardy, Rebekah, celebre anche perché lo scorso anno è stata una protagonista dell’edizione britannica dell’Isola dei Famosi, ha mostrato l’inno all’irriverenza che suo marito indossa sotto i calzettoni. Quattro semplici parole, che raccolgono il mondo di Vardy: CHAT SHIT GET BANGED.

...ESARAIPUNITO - Un po’ il suo motto, che spesso gli è costato più di qualche critica. E, come ricorda qualche tifoso al Sun, anche la cacciata da alcune compagnie aeree che non volevano l’aforisma di Vardy sulle magliette dei passeggeri. Cosa significa? Beh, una traduzione abbastanza fedele sarebbe “Parla a vanvera e sarai punito”. Anche se, ovviamente, la forma in inglese è decisamente più scurrile. Una frase che Vardy ha fatto sua nel 2011 ai tempi del Fleetwood, dopo averla letta su un muro. E che in fondo ha quasi predetto quello che sarebbe stato il seguito della sua carriera. Chiudere la bocca ai suoi critici a suon di gol. Certo, in questa stagione il numero 9 del Leicester è fermo a quattro reti. Ma chissà che con il nuovo portafortuna le cose non cambino presto...