Gli insulti di Guendouzi ai calciatori del Brighton: “Ha detto che sono delle m***e che lui e i suoi compagni di squadra guadagnano di più di quanto loro faranno mai”

La sconfitta dell’Arsenal contro il Brighton rischia di costare parecchio ai Gunners. C’è da capire quale sarà l’entità dell’infortunio di Leno, ma soprattutto bisogna disciplinare Matteo Guendouzi. Il francese si è scontrato con i calciatori avversari e li ha insultati in maniera poco apprezzabile…

di Redazione Il Posticipo

La sconfitta dell’Arsenal contro il Brighton rischia di costare parecchio ai Gunners. E non solo in ottica di classifica, con le posizioni valide per l’Europa che si allontanano sempre di più. C’è anche da capire quale sarà l’entità dell’infortunio di Leno, uscito in barella dopo uno scontro con un attaccante avversario, ma soprattutto ci sarà da disciplinare Matteo Guendouzi. Il centrocampista francese è stato protagonista in negativo di quanto accaduto in partita, soprattutto per quello che riguarda il suo scontro con il connazionale Maupay, il calciatore del Brighton che ha causato l’infortunio del portiere e che ha segnato il gol partita a tempo scaduto.

INSULTI – Dopo il fischio finale c’è stato uno scontro tra i due transalpini, con il centrocampista dell’Arsenal che ha preso per il collo l’avversario, rischiando anche una squalifica. Alla fine la Football Association ha deciso che non se ne farà nulla, ma il comportamento di Guendouzi non è passato inosservato. Anche perchè, come ha spiegato una fonte al Daily Mail, c’è stato molto di più che un semplice scontro dovuto a una rete all’ultimo minuto. “Per tutta la partita ha detto ai giocatori del Brighton che sono delle m***e che lui e i suoi compagni di squadra guadagnano di più di quanto loro faranno mai in tutta la vita”. Non proprio il modo migliore per farsi volere bene, soprattutto se poi il Dio del calcio ti presenta il conto al novantesimo.

VENDETTA – E, come ha chiosato l’ex difensore dell’Arsenal Groves ai microfoni di TalkSports, complicato dare torto a Maupay, che dopo il gol è andato a dire qualcosa al suo connazionale, beccandosi una presa al collo. “Se per tutta la partita Guendouzi ha chiacchierato nelle orecchie di Maupay e poi il giocatore del Brighton segna il gol partita, penso che abbia il diritto di andargli a dire in faccia ‘e adesso non parli più?'”. Un comportamento, quello di Guendouzi, che sta creando un caso in casa Arsenal. Anche perchè non è la prima volta che il francese viene accusato di insulti simili: “Lo ha fatto anche in altre partite. E all’Arsenal non sopportano questo tipo di frasi”. E chissà che, una volta evitata la squalifica, la punizione non arrivi da dentro lo stesso club…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy