calcio

Gli insostituibili: da Wenger e Sir Alex ad Allegri, quando un allenatore lascia il vuoto…

Redazione Il Posticipo

 17 Dec 2000: Fabio Capello coach of Roma speaks with Aldair during the Lazio v Roma league match at the Olympic Stadium, Rome, Italy. Digital Image. Mandatory Credit: Grazia Neri/ALLSPORT

A proposito di Mou, lavori in corso anche a Roma dopo l'addio di Fabio Capello nell'estate 2004. Partito Don Fabio, la società punta forte su Cesare Prandelli che però è costretto a dimettersi dopo appena un mese per gravi problemi familiari. Il club sceglie la vecchia gloria Rudi Völler però il tedesco dura poco (1ª-4ª), tocca e fuga di Ezio Sella (5ª), quindi fiducia a Luigi Delneri che viene esonerato prima del finale di stagione (6ª-28ª) e al suo posto arriva Bruno Conti (29ª-38ª). Nell'estate 2005 la Roma riparte da Luciano Spalletti, rimasto nella Capitale fino al 2009.