Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Gli inglesi…si arrendono a Zidane: “Se fosse un altro, tutti sarebbero ai suoi piedi ad applaudirlo…”

Dopo il pareggio tra i Blancos e il Liverpool, che ha spedito gli spagnoli in semifinale di Champions, i complimenti a Zizou, paradossalmente, arrivano dall'Inghilterra. Ferdinand e McManaman spiegano che al francese non si fanno abbastanza elogi...

Redazione Il Posticipo

Vincere tre Champions League consecutive, primo e finora unico a riuscirci nella storia del calcio, ed essere ancora oggetto di dubbio. La carriera da allenatore di Zinedine Zidane dovrebbe parlare da sola, eppure, soprattutto in Spagna, le critiche continuano a spuntare come funghi non appena il suo Real Madrid ha il minimo calo di forma. Il tecnico francese viene considerato...una persona fortunata, che si è ritrovata tra le mani una squadra che gira alla perfezione anche da sola. Ma è davvero così? Dopo il pareggio tra i Blancos e il Liverpool, che ha spedito gli spagnoli in semifinale di Champions, i complimenti a Zizou, paradossalmente, arrivano dall'Inghilterra.

FERDINAND - A commentare il match per BTSport c'erano due grandi ex della nazionale di Sua Maestà, Rio Ferdinand e Steve McManaman. Ed entrambi per il transalpino hanno avuto solo parole dolcissime, a partire dalla leggenda dello United. "Zidane ha un'abilità incredibile. Ha fatto tutto in pochissimo tempo. È arrivato e ha vinto trofeo dopo trofeo, compresi quelli più importanti. Tre Champions League da allenatore? Una cosa fenomenale. C'è poco da dire al riguardo, esattamente come quando si parlava di lui come calciatore. All'epoca lasciava che fosse il suo calcio a parlare per lui, ora fa una cosa molto simile nella gestione. Non parla molto, non è troppo esigente con nessuno. Pensa solo a lavorare e lo fa in maniera impeccabile. Semplicemente arriva alle finali e sa come vincerla. La sua capacità è davvero unica".

MCMANAMAN - McManaman invece Zidane lo conosce anche come compagno di squadra, avendoci giocato assieme al Real. E spiega che il modo di essere di Zizou a creare questa strana situazione. "Ha fatto un lavoro incredibile. Se al posto suo ci fosse qualsiasi altro allenatore sarebbero tutti ai suoi piedi ad applaudirlo. Ma il fatto è che, pur essendo così geniale, lui non cerca gli applausi. Il suo essere così gentile e rilassato fa sì che la gente non creda che sia un genio della tattica. Ma in realtà lo è. Ha fatto la sua gavetta e sa come si gioca a calcio. Sapeva bene quali fossero i punti deboli del Liverpool. Il suo lavoro è eccezionale, merita più credito di quanto gliene diano, soprattutto sulla stampa spagnola. A volte le critiche nei suoi confronti sono state brutali". Ma alla fine, ha quasi sempre ragione il francese!