Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

senza categoria

Giulini sferza il Cagliari e la Lega: “Abbiamo fatto ridere. Necessario un cambio. Lega? Chi ha scritto 13 maggio si prenda le sue responsabilità”

Walter Zenga è il nuovo allenatore del Cagliari. La scelta del sostituto di Maran è caduta su un nome volto noto del calcio italiano

Redazione Il Posticipo

Walter Zenga è il nuovo allenatore del Cagliari. La scelta del sostituto di Maran è caduta su un nome volto noto del calcio italiano. Il direttore sportivo Carli lo ha scelto. L'ex allenatore di Crotone e Venezia ha detto subito di sì, ma l'ultima parola è stata di Giulini. Il presidente del Cagliari, in conferenza stampa, dopo aver ricordato Astori, ha usato parole durissime come riportato da Sky Sport.

SCELTA - La scelta è di Giulini. "Già qualche settimana fa l'unico nome fatto da Carli fu Zenga. A fine partita l'ha chiamato. Lui era a Dubai è volato qui. Adesso dobbiamo salvarci e poi salvare la faccia. Ci sono stati alcuni motivi e altre componenti. Alcuni atteggiamenti dentro e fuori dal campo sono stati sbagliati. Abbiamo fatto ridere tutti. Me compreso. I giocatori però sono quelli che vanno in campo. Non c'è molto da dire. Raccontare quanto accaduto ha poco senso. Dobbiamo fare solo mea culpa".

SFERZATA - Il presidente del Cagliari è stato molto sibillino nell'esprimere alcuni concetti:"Questo Cagliari, come  rosa non è quello visto da Lecce in poi. Ho la ferma convinzione che la scelta di Zenga sia la migliore in assoluto per ritrovare compattezza ed entusiasmo. Occorre essere professionisti sino in fondo per conservare il posto di lavoro. Per quanto riguarda gli spostamenti, si è gestito tutto con un comunicato senza avvertire società. Era logico scrivere data da definire piuttosto che 13 maggio. Chi lo ha scritto si prenda le sue responsabilità. Aspettiamo che ufficializzino il fatto che non giocheremo il prossimo weekend, a meno che non cambino nuovamente le carte in tavola".