Giroud-Juventus, il francese nega…ma non troppo: “Gli italiani si fanno sempre prendere la mano troppo facilmente! Non c’è nulla di fatto…”

Giroud-Juventus, il francese nega…ma non troppo: “Gli italiani si fanno sempre prendere la mano troppo facilmente! Non c’è nulla di fatto…”

Le voci di mercato sono come i grandi amori: non finiscono, casomai preferiscono fare giri immensi e poi ritornare. E per quello che riguarda la Serie A, è tornato di moda il nome di Olivier Giroud, che in questo strano calciomercato semi-autunnale viene avvicinato alla Juventus. Il francese nega…ma  non troppo.

di Redazione Il Posticipo

Le voci di mercato sono come i grandi amori: non finiscono, casomai preferiscono fare giri immensi e poi ritornare. E per quello che riguarda la Serie A, è tornato di moda il nome di Olivier Giroud. Lo scorso inverno il centravanti francese campione del mondo sembrava a un passo dall’Inter. Poi, a fine stagione, pareva destinato alla Lazio. Alla fine è rimasto al Chelsea, ma in questo strano calciomercato semi-autunnale ora viene avvicinato alla Juventus, che ha bisogno di un numero 9 e deve cautelarsi in caso di esito negativo della missione Suarez. E il calciatore che ne pensa? In un’intervista a Telefoot nega…ma  non troppo.

SMENTITA – “Gli italiani si fanno sempre prendere la mano troppo facilmente! Sono stato sorpreso di ricevere messaggi da miei amici riguardo questa voce di mercato. E siamo lontani dalla realtà, sono un calciatore del Chelsea e qui sto bene. Non ho fatto un gran finale di stagione per poi andarmene così, senza credere in me stesso e nelle mie possibilità. Combatterò per il mio posto in squadra. È sempre bello ricevere attenzioni da club così importanti, è un onore. Ma io resto concentrato sul Chelsea. Poi vedremo cosa succederà nelle prossime settimane, ma non c’è niente di firmato o di fatto. Quindi preferisco negare”. Qualcosa però sembra esserci, nonostante la smentita di rito.

WERNER – Anche perchè a Stamford Bridge, Giroud rischia di essere chiuso dal nuovo arrivo Werner. Ma il francese non la pensa esattamente così. “Lampard è in grado di evolversi, non è fissato con un solo sistema tattico. E Werner aggiunge una nuova freccia al nostro arco. Ha qualità diverse dalle mie, quindi mi fa pensare che alla fine il suo arrivo non sia poi una cosa così negativa per me, siamo complementari. Spero di poter continuare con il momento di forma che ho avuto di recente, ho grandi speranze per il futuro. Vedremo come andrà nelle prossime settimane. Ma sono comunque impaziente”. Di certo lo sono anche i tifosi bianconeri…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy