calcio

Giroud, anche al cinema sarà un successo…mondiale

L'attaccante del Chelsea passa dal calcio al cinema. Anzi, alla sala di doppiaggio. Il francese ha infatti annunciato sul suo profilo Twitter che presterà la voce a Goblin nella versione transalpina del prossimo film dedicato all'Uomo Ragno.

Redazione Il Posticipo

Si può diventare campioni del mondo da attaccante titolare senza mai tirare in porta? Sì, perchè è esattamente quello che ha fatto Olivier Giroud, bomber (ma non troppo) della nazionale francese che ha conquistato il titolo in Russia. Anche con il Chelsea di Sarri non è che le statistiche siano granchè migliori, con un solo gol stagionale, peraltro in Europa League. Ma se sia Deschamps che il tecnico italiano lo utilizzano con una certa frequenza, un motivo ci sarà. E sta nel lavoro di squadra e nell'impegno che il francese mette ogni volta che va in campo. Insomma, Giroud talento ne ha, anche se spesso non appare così evidente.

GOBLIN - Come dimostra l'ultima avventura intrapresa dall'attaccante del Chelsea, che ai successi... mondiali si sta decisamente abituando e che quindi passa al prossimo step. Dal calcio al cinema. Anzi, alla sala di doppiaggio. Il francese ha infatti annunciato sul suo profilo Twitter che presterà la voce a Goblin nella versione transalpina del prossimo film dedicato all'Uomo Ragno, Spider-Man: Un nuovo universo, lungometraggio di animazione ambientato nell'universo del celebre supereroe. Giroud appare in una piccola clip in cui, dovesse essercene bisogno, il campione del mondo si presenta e conferma che sarà lui a interpretare uno dei nemici storici dell'Uomo Ragno.

DUE CATTIVI - E l'attaccante di Sarri non sarà l'unico campione del mondo nei crediti finali del film: l'onore (e l'onere) del debutto cinematografico, Giroud lo condivide con il compagno di nazionale Presnel Kimpembe. Il difensore del Paris Saint-Germain sarà infatti Scorpione, una delle altre nemesi di Spider Man. Il duo però dovrà aspettare ancora un po' prima di finire nelle sale cinematografiche, perchè il film uscirà a metà dicembre. Nel frattempo, meglio pensare all'Olanda, visto che un pareggio contro gli Oranje basterà a garantire alla squadra di Deschamps la qualificazione alla prossima fase della Nations League. E dividere la posta con gli olandesi potrebbe anche contribuire alla retrocessione della Germania. Biscotto? A pensar male si fa peccato. Ma quando in squadra ci sono due...cattivi...

Potresti esserti perso