Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ghana, la figlia di Ayew sviene davanti alla TV dopo il rigore sbagliato da suo padre contro l’Uruguay

Ghana, la figlia di Ayew sviene davanti alla TV dopo il rigore sbagliato da suo padre contro l’Uruguay - immagine 1
I calci di rigore alla Coppa del Mondo stanno diventando un vero e proprio incubo per il Ghana, soprattutto se c'è di mezzo l'Uruguay. E stavolta ne ha fatto le spese anche la figlia di Andrè Ayew, finita in ospedale per le troppe emozioni.

Redazione Il Posticipo

I calci di rigore alla Coppa del Mondo stanno diventando un vero e proprio incubo per il Ghana. Nel 2010 le Stelle Nere arrivano a un passo da una leggendaria semifinale, ma la favola la rovinano in due. L'orco cattivo è Luis Suarez, che si improvvisa portiere sulla linea di porta alla fine dei supplementari e nega agli africani un gol fatto. Il protagonista sfortunato è Asamoah Gyan, che sbaglia il successivo calcio di rigore. E neanche a dirlo, la partita si decide di nuovo dal dischetto, con Muslera che para due penalty e manda il paese nella disperazione. Dodici anni dopo, c'è stata la possibilità di rifarsi, ma anche stavolta per il Ghana è andata malissimo.

Lo svenimento

—  

Il calcio di rigore fischiato per l'intervento di Rochet su Kudus viene tirato da Andrè Ayew, ma il figlio del leggendario Abedi Pelè si fa ipnotizzare dallo stesso portiere uruguaiano, gettando alle ortiche la possibilità di andare in vantaggio nella gara che con una vittoria avrebbe fatto avanzare il Ghana agli ottavi. E come spiega GhanaWeb, le emozioni di quel momento sono state così forti che la figlia di Ayew è collassata davanti al televisore ed è stata portata di corsa in ospedale. Una situazione, quella raccontata dalla testata ghanese, che spiegherebbe anche troppo bene le ragioni per cui Ayew è stato sostituito alla fine del primo tempo, nonostante alla squadra avrebbe potuto fare decisamente comodo la sua presenza in campo.

Tutto risolto

—  

Ma tutto è bene quello che finisce bene, perchè sulla rete sono cominciate a circolare le immagini di Ayew che abbraccia sua figlia in una stanza di ospedale. E se le troppe emozioni hanno avuto la meglio dopo il rigore sbagliato e se il Ghana anche per quello ha dovuto salutare la Coppa del Mondo, perlomeno non ci sono state conseguenze pesanti per il calciatore e per la sua famiglia. Quello che è certo è che, se dovessero incontrarsi di nuovo Ghana e Uruguay in una partita dei Mondiali, sarà il caso di evitare che gli africani vadano sul dischetto. Non solo sta diventando inutile, ma persino anche un po'...controproducente!