Il gesto straordinario da parte di Milner: ferma l’autobus del Liverpool per mostrare la Champions a un superstite di Hillsborough

Il gesto straordinario da parte di Milner: ferma l’autobus del Liverpool per mostrare la Champions a un superstite di Hillsborough

James Milner, l’anima grande del Liverpool. Il centrocampista campione d’Europa ha fatto fermare il pullman in pieno festeggiamento per mostrare la coppa a un superstite del disastro di Hillsborough.

di Redazione Il Posticipo

Ci sono dei giocatori che verranno ricordati anche tra 100 anni per sempre per quello che facevano in campo, ma perché ciò avvenga devono essere davvero straordinari. E ci sono tanti giocatori, invece, che sono consapevoli del fatto che nel cuore della gente non si entra soltanto per ciò che si fa con i piedi ma per ciò che si fa con il cuore. Uno di questi è James Milner, vice-capitano del Liverpool. Che, come riporta il Liverpool Echo, ha fermato il pullman dei festeggiamenti della Champions League per offrire la coppa a un tifoso superstite di Hillsborough.

SUPERSTITE –  Verso le 20:00 del 2 giugno, il Liverpool sta ultimando la sua sfilata per la città del Merseyside e si dirige verso il centro sportivo. Milner regge la coppa e, sporgendosi dal pullman, chiede all’autista di fermarsi davanti a una casa. Quella del signor Andrew Devine, uno dei 766 feriti di Hillsborough. È stato accanto alla sua squadra nel momento peggiore della sua vita ed ora la squadra, nella persona del vice-capitano, restituisce il favore, rendendolo protagonista in uno dei giorni più belli della storia del club. In quel maledetto 15 aprile del 1989, l’allora ventiduenne Andrew era rimasto intrappolato in una valanga di persone con il torace schiacciato, al punto da rimanere privo di ossigeno al cervello. Nella sfortuna è stato abbastanza fortunato da sopravvivere alla più grande tragedia sportiva in terra inglese, rimanendo però sulla sedia a rotelle e costretto ad essere assistito 24 ore al giorno.

TUTTA LA DIFFERENZA DEL MONDO – Sono stati in più di 750mila i tifosi vestiti di rosso che si sono riversati per le strade per il carosello. Ma in mezzo a tutte quelle facce, Milner, ha deciso che Andrew, che il centrocampista ha conosciuto in occasione di una visita al centro sportivo del Liverpool, meritava di vedere la coppa. Hilary, l’emozionatissima mamma di Andrew, ha detto al Liverpool Echo: “È stato un gesto estremamente gentile, Andrew ha passato la giornata più bella della sua vita“. Mai un tifoso riuscirebbe a pensare di poter stringere il maggior trofeo continentale tra le braccia. Ma Milner ha fatto in modo che il tifoso, a modo suo, potesse essere protagonista di un giorno storico per la sua squadra. Un piccolo ma al contempo enorme gesto, quello di James Milner. Che alla squadra non costa nulla. Ma che per Andrew fa davvero tutta la differenza del mondo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy