Germania, un rosso che passerà alla storia: portiere espulso per un pugno (involontario) sui… gioielli di famiglia dell’attaccante!

Germania, un rosso che passerà alla storia: portiere espulso per un pugno (involontario) sui… gioielli di famiglia dell’attaccante!

La Zweite Bundesliga si conferma a mani basse…il torneo più strano del fine settimana. Non fosse bastato il rigore assegnato in Kiel-Bochum per colpa di un calciatore della squadra di casa che si stava scaldando, ora arriva anche un cartellino rosso destinato agli annali…

di Redazione Il Posticipo

La Zweite Bundesliga, la seconda divisione tedesca, si conferma a mani basse…il torneo più strano del fine settimana. Non fosse bastato il rigore assegnato in Kiel-Bochum per colpa di un calciatore della squadra di casa che si stava scaldando (e che ha toccato il pallone prima che uscisse del tutto dal campo), ora arriva anche un cartellino rosso destinato agli annali. A finirci è Ron-Robert Zieler, portiere dell’Hannover, con un passato al Manchester United e al Leicester City. Che viene espulso per doppia ammonizione, ma rimedia il secondo giallo in maniera perlomeno particolare: colpendo inavvertitamente un avversario…proprio sui gioielli di famiglia.

ROSSO – Il tutto, come spiega il Sun, accade dopo un momento del match abbastanza convulso. Il Karlsruher ha appena segnato il 3-3 al minuto 95, dopo che gli ospiti pensavano di aver portato a casa la partita andando in vantaggio al novantatreesimo. Ma la rete di Daniel Gordon ha spento gli entusiasmi dell’Hannover, facendo arrabbiare non poco il portiere. Che, come spesso accade, decide di sfogare la sua frustrazione sul pallone appena finito in porta. Peccato che il suo pugno, destinato a spedire il pallone sugli spalti, colpisca invece in pieno il povero Gordon proprio dove fa più male. E l’arbitro, forse anche sghignazzando un pochino, non ha potuto fare altro che mostrare il secondo giallo a Zieler, fischiando poi la fine della partita.

SPIEGAZIONE – Cosa è accaduto? Che il Karlsruher la partita la voleva vincere e quindi il marcatore del 3-3 voleva recuperare il pallone e riportarlo a centrocampo, nella speranza di segnare il 4-3 con la stessa rapidità con cui i padroni di casa avevano pareggiato. E quindi Gordon si è lanciato a capofitto, finendo però nella traiettoria del pugno di Zieler, che non ha proprio visto arrivare l’avversario. “È la mia prima espulsione in campionato”, spiega l’estremo difensore. “Volevo colpire il pallone e lanciarlo sopra la traversa, quando Gordon è spuntato dal nulla. E quindi, ovviamente, ho colpito lui”. Una storia strana, ma non troppo. Almeno, non per questo weekend di Zweite Bundesliga!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy