Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Germania-Spagna: i tedeschi vogliono il pubblico allo stadio per il match di Europa League

(Photo by Maja Hitij/Bongarts/Getty Images)

Per non dimenticare le vecchie e care abitudini, come giocare una partita con il pubblico sugli spalti, la federazione tedesca ha chiesto l’apertura dello stadio per la partita di Nations League contro la Spagna. Ma non è così semplice...

Redazione Il Posticipo

Secondo alcuni esperti, il mondo che conoscevamo prima dell’espansione esponenziale del covid-19 potrebbe essere ‘finito’. Si dice che bisognerà imparare a vivere in un altro modo e che forse bisognerà farlo fino a una data indefinita che corrisponde alla scoperta e alla commercializzazione del vaccino. Qualcuno, però, fa fatica ad accettare questo parere e vuole riprendersi le vecchie e care abitudini. Tra queste c’è anche giocare una partita con il pubblico (non di cartone) sugli spalti. La federazione tedesca ha chiesto l’apertura dello stadio per la partita di Nations League contro la Spagna nonostante il nuovo preoccupante aumento dei contagi.

BENE DI TUTTI - La proposta arriva direttamente dal presidente della Federcalcio tedesca, Fritz Keller. Il numero uno della DFB ha rilasciato alcune dichiarazioni al giornale Badische Zeitung. “È necessario  ripristinare una certa normalità facendo i test. Questi non agiscono solo a beneficio del calcio, ma di tutti”. Secondo il numero uno federale, consultatosi con un comitato scientifico, prova a portare alla luce il trattamento di diseguaglianza consistente nel sottoporre frequenti (ma sacrosanti) test ai calciatori  e non al resto dei lavoratori e dei cittadini.  Oltre a ciò, spiega Keller, è necessario studiare delle precise norme igieniche e di sicurezza per fare in modo che il pubblico possa tornare negli stadi. Per fare ciò, insiste, è necessario il monitoraggio della popolazione attraverso i test.

I PARERI - Keller auspica, quindi, un incremento di test sulla popolazione per i quali si possano ricevere i risultati direttamente sullo smartphone entro 48 ore. Aggiunge poi che, secondo gli esperti, il rischio di contagio nelle 48 ore successive al test è molto basso. In Germania, si vorrebbe prendere in considerazione un ritorno al calcio con un pubblico in tribuna, anche se in condizioni rigorose e capacità ridotta, dopo aver terminato la stagione con partite a porte chiuse. Il concetto viene rafforzato anche dal ministro degli esteri tedesco Helge Braun: "Con la distanza sociale e un concetto base di igiene, gli eventi sportivi possono svolgersi con il pubblico". Il problema è che la Merkel e i Länder insistono nel voler evitare gli assembramenti. Le norme per la ripresa dei prossimi campionati (inizio previsto per il 18 settembre) sono già state fornite, i singoli club dovranno rispondere con un progetto atto a indicare i protocolli di sicurezza. Chissà se la federazione riuscirà a ottenere dalla UEFA una soluzione simile per accogliere il pubblico nel match contro la Spagna.