Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Germania, quante polemiche per Ozil…e l’inno turco! “Non è mai stato celebre come cantante, almeno finora…”

 (Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images)

Negli scorsi anni in Germania Ozil è finito sotto accusa per poco attaccamento alla nazionale e (per estensione) al paese. A dimostrarlo, secondo i tedeschi, c'erano le immagini con Erdogan e il fatto che il trequartista non cantasse mai l'inno...

Redazione Il Posticipo

In certi casi, le polemiche non finiscono mai, soprattutto se ci si chiama Mesut Ozil. Chi pensava che il suo tanto agognato passaggio al Fenerbahce avrebbe risolto tutte le controversie legate al fantasista tedesco ha capito decisamente male. Certo, ora non è più un problema per l'Arsenal, che si è tolto il suo pesantissimo ingaggio che gli veniva versato nonostante non fosse in lista per nessuna competizione. E di certo in Turchia non avrà problemi con la stampa, visto che quando è arrivato a Istanbul è stato accolto con tutti gli onori (anche vista la sua grande amicizia con il presidente Erdogan). Eppure qualcuno con il dente ancora avvelenato c'è: i tedeschi. Che non hanno digerito una cosetta...

POLEMICHE - I problemi in patria per Ozil sono cominciati poco prima del Mondiale 2018, proprio a causa della foto con Erdogan. Da lì è nata una polemica che la pessima figura della Mannschaft in Russia ha contribuito a esacerbare. Quando la nazionale di Low è tornata in Germania, Ozil è finito sotto accusa per quello che veniva visto come poco attaccamento alla squadra e (per estensione) al paese. A dimostrarlo, secondo i tedeschi, c'erano le immagini con il presidente turco e il fatto che il trequartista non cantasse mai l'inno nazionale durante le partite. All'epoca Ozil ha reagito in maniera stizzita, annunciando l'addio alla nazionale e rispondendo che "siamo tutti tedeschi quando si vince, ma non quando si perde". Ora però...ha dato ragione ai suoi critici.

 (Photo by Richard Heathcote/Getty Images)

INNO - Come riporta la Bild, il calciatore del Fenerbahce è stato pizzicato a cantare l'inno nazionale...sì, ma quello turco, che viene suonato prima delle partite del campionato locale. Una scena che non ha potuto non solleticare i tedeschi, che hanno ironizzato non poco sulla situazione: "Ozil non è mai stato celebre come cantante. Anzi, quando suonava l'inno nazionale è sempre rimasto in silenzio. Almeno finora...". Il quotidiano tedesco spiega che quando al suo debutto Ozil non ha cantato l'inno turco, ci sono state parecchie critiche nei suoi confronti. E quindi, per amore del suo paese d'origine, il calciatore ha deciso di cantarlo. Eppure, quando è accaduto lo stesso in Germania, il campione del mondo...è rimasto in silenzio. Quanto basta per beccarsi altre accuse...