calcio

Germania, (di nuovo) anno zero? Quanto fanno rumore le cadute degli dei…

Tutte le grandi nazionali, prima o poi, crollano. Stavolta potrebbe toccare alla Germania, campione del mondo sette anni fa e ora reduce da parecchie figuracce. Ma è una legge che sembra davvero coinvolgere tutti.

Redazione Il Posticipo

Non c'è due senza tre. Dopo aver essere usciti al primo turno al Mondiale 2018 e aver rischiato la retrocessione nella prima Nations League, la Germania passa per il rotto della cuffia nel girone degli Europei e certifica uno stato di crisi innegabile. La squadra di Löw è lontanissima parente di quella che nel 2014 ha vinto la Coppa del Mondo in Brasile e che sembrava destinata ad aprire un ciclo vincente e duraturo. Certo, il CT (che comunque lascerà a fine torneo) ha avuto problemi nella creazione di quello che doveva essere un nuovo ciclo. E, citando un celebre film di Rossellini, è il caso di dire che questo per la Germania potrebbe essere...l'anno zero. Certo, mai fidarsi dei tedeschi, perchè quando arrivano le partite che contano sono sempre pericolosi. Ma un'altra figuraccia sarebbe quasi...naturale, visto che si parla di una legge non scritta che sembra coinvolgere tutti. Tutte le grandi nazionali, prima o poi, crollano.