Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Genoa, Schöne è fuori dalla lista e l’agente attacca il club e Faggiano: “Scandaloso, potevano dircelo prima. Il DS forse ha altri interessi…”

(Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

Quando è arrivato al Genoa, Lasse Schöne sembrava poter dare ancora parecchio nonostante i suoi 33 anni. Ma dopo una prima stagione con 35 presenze, 3 reti e altrettanti assist, la sua esperienza in rossoblù è ormai ai titoli di coda. Il...

Redazione Il Posticipo

Quando è arrivato in italia dall'Ajax, Lasse Schöne aveva appena giocato una delle sue migliori stagioni con la maglia dei Lancieri. Suo era stato il calcio di punizione che aveva chiuso i conti al Bernabeu nel clamoroso 1-4 inflitto ai campioni in carica del Real Madrid e che aveva lanciato gli olandesi verso un sogno poi infrantosi in semifinale. Di quella squadra molti avevano deciso di fare le valigie e sul talento del danese aveva puntato il Genoa. A 33 anni, il regista sembrava poter dare ancora parecchio. Ma dopo una prima stagione con 35 presenze, 3 reti e altrettanti assist, la sua esperienza in rossoblù è ormai ai titoli di coda: il Grifone l'ha escluso dalla lista per il campionato.

FAGGIANO - Un colpo duro, che Revien Kanhai, il procuratore dell'olandese, non riesce ad accettare. E le sue dichiarazioni, rilasciate a VoetbalInternational', chiamano direttamente in causa Faggiano, il DS della squadra ligure. “L’allenatore ha indicato che voleva Lasse nella formazione titolare, ma il nuovo direttore sportivo la pensava diversamente. Aveva fatto i suoi acquisti e spiegato che sarebbe stato difficile veder Schöne giocare. Lasse ha molta esperienza, così abbiamo esaminato le opzioni. Abbiamo deciso di rimanere a Genova. Sembrava un buon piano, fino a quando abbiamo scoperto che il direttore sportivo non lo ha inserito nella lista per la Serie A. È nuovo e ha portato nuovi centrocampisti. Probabilmente ha altri interessi e ha paura dell’influenza di Lasse".

"SCANDALOSO" - Un comportamento che all'agente non è piaciuto, anche perchè è arrivato dopo che si era chiusa la finestra di trattative. E ora non c'è possibilità per il danese di andare a cercare una nuova squadra altrove. "È scandaloso che non ci abbia informato prima della fine del mercato. Avremmo potuto trovare un nuovo club in pace. È triste come il club abbia trattato Lasse. Ha giocato quasi tutta la scorsa stagione con tre allenatori, si sono salvati nonostante una rosa scarsa. E ora questo. Ma questa storia non finisce qui". Dalla favola di quell'Ajax all'incubo dell'essere fuori rosa sono passati appena 20 mesi. Ma per Schöne deve sembrare un'eternità fa...