Genoa, Nicola è fiducioso: “Orgogliosi e arrabbiati. Restiamo uniti”

Genoa, Nicola è fiducioso: “Orgogliosi e arrabbiati. Restiamo uniti”

Il Genoa gioca una partita coraggiosa, ma si arrende alla Lazio pur tenendo in vita la partita sino all’ultimo.

di Redazione Il Posticipo

Il verdetto di Marassi penalizza il Genoa che, dopo quattro risultati utili consecutivi, perde 2-3 contro la Lazio al termine di una partita giocata con grande coraggio. La squadra di Nicola ha tenuto il risultato in bilico sino al termine, mostrando comunque enormi progressi sul piano del gioco e della personalità.

ORGOGLIO – Il Genoa esce a testa altissima. Al termine del match, il tecnico analizza la sfida su DAZN: “Giusto che lo stadio abbia applaudito i ragazzi. Un qualcosa di straordinario che ci aiuta nel percorso. Dobbiamo essere orgogliosi e arrabbiati. Siamo molto forti adesso, potevamo strappare un punto, ma mi tengo la prestazione. I numeri ci dicono che abbiamo giocato una grande partita. Restiamo uniti per poter migliorare ulteriormente. La mia volontà è sfruttare al massimo l’organico a disposizione. Siamo aperti anche a più soluzioni tattiche per far coesistere giocatori di qualità e mantenere l’equilibrio. Le partite vanno giocate e lette sui 100′, ma a me piace questo gruppo. Ha capacità di rendersi utile, e tutti saranno molto importanti”.

SALVEZZA – Nicola ha comunque portato una mentalità diversa. Il compito non è facile, ma la squadra ha il piglio per salvarsi. E al netto del risultato, il Genoa sembra incanalato sul binario giusto. “Abbiamo commesso qualche errore, frutto della qualità dell’avversario. Loro hanno un modo di giocare che mette in difficoltà. Noi siamo stati coraggiosi, ma lasciandoli uno contro uno l’errore è dietro l’angolo ma anche figlio di una proposta di gioco. E se non provi neanche a giocarti il match, queste partite le perdi comunque. Dobbiamo continuare a lavorare come squadra. Oggi è difficile dire che non si è giocato bene, credo che l’amarezza a fine partita sia positiva. Cinque sei partite fa era scontato perdere, questa volta c’è una consapevolezza diversa”. Saranno decisivi gli scontri diretti. “Il nostro cammino ha dimostrato che abbiamo fatto punti anche contro le altre. Non mi piace selezionare partite, vado alla ricerca di continuità di prestazione e risultati, cercando di migliorare quello che stiamo facendo. Possiamo fare risultati contro tutti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy