Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Gazza, il ristorante e…la piscina delle aragoste: “Adesso me la vado a prendere da solo!”

NAPLES, ITALY - JULY 01: England maestro Paul Gascoigne celebrates after the 1990 FIFA World Cup quarter final match between England and Cameroon at the San Paolo Stadium on July 1, 1990 in Naples, Italy. (Photo by David Cannon/Allsport/Getty Images)

Paul Gascoigne è una leggenda anche per le pazze storie che lo riguardano. Come quella che ha come protagonista l’ex calciatore della Lazio e…un’aragosta

Redazione Il Posticipo

Paul Gascoigne è così, ha la capacità di passare (e di far passare) dalle risate alle lacrime in un batter d'occhio. Molti nella sua carriera e soprattutto dopo il suo ritiro lo hanno definito un clown triste, che ha mascherato i suoi problemi con gli scherzi. Possibile, anche se può benissimo essere anche il contrario, che il buon Gazza sia una persona fondamentalmente gioviale, che però di brutte botte ne ha prese davvero tante. Lo si è notato eccome anche nell'edizione 2021 dell'Isola dei Famosi, che ha visto l'inglese tra i suoi protagonisti. Sia il pubblico che i naufraghi lo hanno immediatamente adorato per la sua personalità coinvolgente, ma hanno anche intravisto quel Paul che a volte si chiude in se stesso e nella sua tristezza.

ARAGOSTA - Ma l'esperienza in Honduras gli ha fatto bene e soprattutto gli ha fatto tornare la voglia di raccontare i suoi irresistibili aneddoti. Come quello, raccontato dal Sun, che riguarda l’ex calciatore della Lazio e…un’aragosta. Il tabloid britannico riporta infatti una storia che risale ai tempi in cui Gazza era un calciatore biancoceleste e si era presentato a cena in un ristorante di lusso della Capitale. Uno di quelli in cui i crostacei vengono presi direttamente da un acquario. E che ha ispirato una delle celebri follie di Paulo. “Sono andato in un ristorante di quelli chic e ho ordinato l’aragosta perché ho visto che avevano una enorme piscina con le aragoste dentro. Ho indicato quella che volevo, ma siccome ci stavano mettendo troppo ho pensato ‘ma che stanno facendo? Ora me la prendo da solo’”.

BAGNATO - Un qualcosa di impensabile per chiunque, ma non certo per Paul Gascoigne. “Quindi mi sono buttato dentro con il mio vestito migliore. Mi ci è voluto un po’ per trovare quella che avevo scelto, ma quando ci sono riuscito l’ho acchiappata e l’ho portata fuori. E me la sono mangiata che ero ancora tutto bagnato”. Una scena da film. Ed è facile pensare che tutti i presenti all'inizio siano rimasti un po' interdetti. Ma poi certamente, di fronte a un episodio simile, saranno scoppiati a ridere. Impossibile non farlo, quando si parla di Gazza!