Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Gatti: “Messi? Meglio Mbappé, l’Argentina ha vinto grazie a Martinez. Fra Diego e Leo dico… Pelè”

Gatti: “Messi? Meglio Mbappé, l’Argentina ha vinto grazie a Martinez. Fra Diego e Leo dico… Pelè” - immagine 1
El Loco tiene fede al suo soprannome con dichiarazioni destinate a far discutere oltreoceano.

Redazione Il Posticipo

Hugo Gatti, stravagante dentro e fuori dal campo, continua a... graffiare. Nonostante l'Argentina abbia vinto il titolo El Loco si è lasciato comunque andare come è sua consuetudine, a dichiarazioni controcorrente al Chiringuito. L'ex portiere ha ridimensionato la prova di Messi ed esaltato il suo collega Dibu Martinez, a suo avviso vero protagonista della vittoria in Qatar.

MBAPPE'

—  

Secondo l'ex calciatore, gli uomini chiave per la vittoria del titolo mondiale sono due: Scaloni e Dibu Martinez, protagonista dal dischetto. "Mi sembra evidente che il calciatore più decisivo dell'Argentina in Qatar sia stato il portiere. Martinez li ha salvati all'ultimo minuto contro l'Australia e con la Francia, ed è stato fondamentale ai calci di rigore contro l'Olanda e poi in finale. Ed è stato anche fortunato che su quel pallone non ci sia andato Mbappé altrimenti sarebbe stato il gol del 4-3. Martinez è stato bravo a coprire lo specchio e poi si è esaltato nella sua specialità, parare i rigori. Messi? Stava relativamente bene, ma il miglior giocatore in Qatar è stato senza dubbio Mbappé. So che adesso qualcuno in Argentina vorrà farmi la pelle, ma è quello che ho visto".

Gatti: “Messi? Meglio Mbappé, l’Argentina ha vinto grazie a Martinez. Fra Diego e Leo dico… Pelè” - immagine 1

CONFRONTO

—  

Inevitabile, anche per Gatti, il confronto fra Messi e Maradona. Anche in questo caso Gatti non lascia spazio ai fraintendimenti. "Messi non ha superato Maradona che a sua volta non è il più grande considerando anche che Pelé non è stato superato da nessuno. Su Di Maria, che ha giocato da fenomeno, neanche una parola. In ogni caso, abbiamo vinto il Mondiale, anche se nel secondo tempo e nei supplementari la Francia ha terrorizzato l'albiceleste. Mbappé era un incubo costante, ha complicato la vita da solo a una squadra intera. La finale è stata molto emozionante, soprattutto perché le due squadre hanno sbagliato molto. Ho visto errori ed orrori che hanno favorito le grandi giocate, l'importante però è che la gente è contenta, ci sarà festa nazionale".