Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Gasperini: “Superlega? Se l’Atalanta fallisce non la salva nessuno. Il Bayern ha vinto con i conti a posto…”

BERGAMO, ITALY - MARCH 12: Gian Piero Gasperini, Head Coach of Atalanta during the Serie A match between Atalanta BC  and Spezia Calcio at Gewiss Stadium on March 12, 2021 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

L'Atalanta cala la manita al Bologna e la Dea chiude la sua domenica al secondo posto in classifica. E Gasperini dice la sua sulla Superlega.

Redazione Il Posticipo

L'Atalanta cala la manita al Bologna e la Dea chiude la sua domenica al secondo posto in classifica in attesa della sfida fra Milan e Lazio. Vittoria importante che permette, in ogni caso, di guadagnare punti su almeno una dirette concorrente. Gasperini analizza la sfida e le prospettive della sua squadra ai microfoni di Sky Sport. 

CONCRETA - A differenza dell'Olimpico, l'Atalanta è stata molto più cinica concretizzando le occasioni create. Partita condotta prima con sicurezza e poi giocata sul velluto dopo la superiorità numerica. "Ogni partita ha la sua storia, il Bologna ha messo in difficoltà tante squadra. Ho visto un'Atalanta che, al netto della superiorità numerica, sta molto bene. La voglia di dare il massimo ci ha portato un po' fuori giri. E a volte non sono riusciti neanche i passaggi più semplici. Ci serviva meno frenesia per trovare lucidità e tecnica. E quando ci siamo calmati un po' è andato tutto per il meglio".  Il calendario sorride. L'idea di raggiungere il secondo posto, o il podio, complice un calendario non complicatissimo, non è utopia. A Bergamo ci pensano. "Intanto ci servono due punti per essere ancora in Europa. Non so quanti punti servano per la quota Champions. Gli altri però devono sperare in un nostro errore per riprenderci. Può succedere di tutto ma il destino è nelle nostre mani.

SUPERLEGA - I calciatori si sono valorizzati, gli ingaggi dell'Atalanta sono ridotti rispetto a quelli dei grandi club. L'Atalanta è la migliore risposta alla programmazione.  "Questo è successo dal primo anno. Quando arrivavano le big offrendo dieci volti rispetto a quanto guadagnavano. L'Atalanta ha alzato il proprio target anche per gli ingaggi perché sono aumentati gli introiti. Se ne parla tanto, ma il bilancio, per la famiglia Percassi, è legge. Anche il Bayern con i bilanci a posto ha vinto tutto. Noi abbiamo rischiato che questa partita non contasse nulla. Non so se questo sia giusto, per far giocare bene e salvare 12 società. Altrimenti stasera per cosa giocavamo? Credo che il calcio sia bello in tutto il mondo e la speranza che una piccola possa competere e giocarsela alla pari con le grandi è bello. Se l'Atalanta fa default non la salva nessuno. Per fortuna gli inglesi hanno fatto retromarcia".