Gasperini: “Stupidata di Ilicic ma se vanno via entrambi è diverso “

Occasione sprecata per l’Atalanta che si lascia sorprendere in casa dal Cagliari. Espulsione di Ilicic decisiva nell’economia della partita.

di Redazione Il Posticipo

Occasione sprecata per l’Atalanta che si lascia sorprendere in casa dal Cagliari. Espulsione di Ilicic decisiva nell’economia della partita. La Dea si fa sorprendere in casa dai sardi, attenti e volitivi, che giocano una partita coraggiosa e di alto livello.

IN 10 – C’è stata partita sino alla fine, nonostante l’inferiorità numerica e il doppio svantaggio. L’Atalanta ha tenuto in piedi il match sfiorando più volte la rete che avrebbe accorciato le distanze e riaperto la sfida. Con i se ed i ma non si scrive la storia ma la sensazione è che a parità di uomini si sarebbe vista una partita differente. Gasperini analizza così la sfida ai microfoni di DAZN: “Non abbiamo avuto un buon approccio alla gara, loro hanno avuto un altro passo, noi siamo rimasti sotto giri. Partita sciupata soprattutto nella prima parte. Non ho voglia di commentare l’arbitraggio. Potevano andar fuori tutti e due ma l’arbitro ha scelto così. Ha fatto una stupidata, ma se vanno fuori tutti e due è diverso.

ALTERNATIVE – Decisivo il rosso di Ilicic, talento straordinario, ma incostante. Ha tolto le castagne dal fuoco a Napoli, ha messo nei guai la Dea con un gesto di rabbia dettato anche da una gomitata. Non è una giustificazione.  L’inserimento di Malinovskyi e il suo impatto rappresentano comunque una buona notizia. Le alternative sono pronte in vista del tour de force: “Siamo stati pericolosi, purtroppo l’inferiorità numerica ci ha danneggiato. In vista del City non sono preoccupato. La testa è fondamentale e oggi non era a posto. Ci buttiamo nella Champions, i tempi sono spesso ristretti, i nostri avversari hanno un giorno in più ma cercheremo di fare il possibile”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy