Gasperini: ” Se c’era una squadra che doveva vincere era la nostra. Si è giocato poco e mi spiace…”

Occasione sprecata per l’Atalanta che non va oltre il pari in casa dell’Udinese

di Redazione Il Posticipo

Occasione sprecata per l’Atalanta che non va oltre il pari in casa dell’Udinese. I nerazzurri continuano a rimandare l’appuntamento con la vittoria e l’aggancio al terzo posto sfuma. Dea comunque ancora in piena corsa per un posto in Champions. Gasperini analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

GIOCO –  Gasperini ritiene che l’Atalanta meritasse di vincere ai punti. “Abbiamo dovuto giocare un ottimo secondo tempo per raddrizzare la partita un risultato difficile da accettare ma la squadra ha recuperato da un infortunio iniziale e ha giocato sempre nella loro metà campo. Se c’era una squadra che doveva vincere era la nostra, l’Udinese ha spezzettato il gioco e non si è mai aperta e nel secondo tempo si è giocato pochissimo. Questo mi spiace parecchio”.

(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

TURNAZIONE – Il rischio è cambiare troppo. Gasperini però lo ritiene calcolato. E la scelta di Muriel paga sempre. Una sorta di banca, il colombiano. “Abbiamo cambiato uomini, ma stiamo parlando di giocatori che sono titolari. Serve ruotare ma sono molto soddisfatto della rosa e di come stiamo gestendo le forze. Mahele ci sarà molto utile per offrire soluzioni offensive. Ilicic dall’altro lato è importantissimo ma non possiamo chiedergli una così grande continuità di rendimento. Se non gioca dobbiamo adattarci e lo stiamo facendo. Muriel ha una esplosività tale che fatica a giocare tutti i 90′. In questo momento è in grandissima condizione. I colpi li ha sempre avuti, ha sempre fatto vedere il meglio forse perché è utilizzato così”.

MILAN  – L’Atalanta adesso non ha partite da recuperare. E chiude con il Milan un girone d’andata parecchio faticoso. “Arriverà il momento in cui potremo giocare con un lasso di tempo maggiore e andrà bene. Adesso iniziamo a pensare al Milan. Ci teniamo molto perché vogliamo chiudere il girone d’andata in buona posizione. E siamo ancora dentro la Coppa Italia e la Champions. Combattiamo con degli squadroni, la sfida di sabato è un importante appuntamento per testare le nostre ambizioni. Il Milan sinora è stato straordinario, anche se ha dovuto fare a meno di diversi giocatori. Indubbiamente, in questo momento, merita la posizione che occupa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy