Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Gasperini: “Questa vittoria è un passo importante, mi ha dato enorme soddisfazione”

BERGAMO, ITALY - MARCH 12: Gian Piero Gasperini, Head Coach of Atalanta during the Serie A match between Atalanta BC  and Spezia Calcio at Gewiss Stadium on March 12, 2021 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Super vittoria dell'Atalanta che viola prima di tutti il Bentegodi.

Redazione Il Posticipo

Super vittoria dell'Atalanta che viola prima di tutti il Bentegodi. La Dea si rilancia dopo il tonfo con il Villarreal e riprende la marcia in campionato. Segnali forti dalla sfida con l'Hellas. La squadra di Gasprini ribalta la sfida con il Verona e riesce a resistere agli assalti dell'Hellas. Sesta vittoria consecutiva in trasferta per la Dea, decisa come non mai a riprendersi la Champions attraverso il campionato e, perché no, coltivare legittime ambizioni di titolo. Gasperini analizza la sfida ai microfoni di DAZN. 

TORNATA - Un match durissimo, vinto da grande squadra. L'Atalanta è tornata sé stessa. Un risultato che fa ben sperare, in un campo difficile. Dopo l'amarezza della sconfitta in Champions e lo svantaggio iniziale non era facile. Prova di tecnica e carattere. "Ho esultato perché mi ha dato tanto soddisfazione vincere contro una squadra forte e bella come l'Hellas Verona. Non è stato facile, anche perché siamo rimasti molto dispiaciuti per l'eliminazione.  Continuo a ritenere che la sfida alla portata, ma l'eliminazione ci stava. Pochi giorni dopo ribaltare una partita come questa è un segno di forza e volontà. Abbiamo vinto con merito sono convinto che fare punti qui sarà difficile per tutti".

PROSPETTIVE  - Una vittoria che rilancia anche le ambizioni di un club che punta a tornare nell'Europa che conta attraverso il campionato. E la vetta, nella peggiore delle ipotesi, sarà solo a tre punti. Prospettive più azzurre che nere anche se c'è sempre qualcosa da migliorare. "Non abbiamo difeso a dovere nella prima parte, concedendo un po' troppo alle loro triangolazioni, poi abbiamo preso le misure e nella ripresa è andata meglio. Sono contento anche della prova di Muriel, è una risorsa, possiamo permetterci di pescare risorse nella rosa e ciò ci permette. Oggi è stato un passo importante a livello di mentalità e determinazione. Credo sia giusto guardare avanti e non indietro in classifica. In questo momento non penso neanche all'Europa League, non penso neanche al sorteggio. Ho in testa solo Genoa e Roma. Mancano due partite prima della sosta, pensiamo a un impegno per volta cercando di superare tutti gli ostacoli che ci si presentano. L'importante è non avere rimpianti".