Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Gasperini: “Prestazione di livello ma risultato determinato da episodi pesanti. Volevo un attaccante…”

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

 L'Atalanta, dopo il pareggio in casa contro il Bologna, aspettava la Fiorentina per riuscire a rompere il ghiaccio al Gewiss stadium

Redazione Il Posticipo

L'Atalanta, dopo il pareggio in casa contro il Bologna, aspettava la Fiorentina per riuscire a rompere il ghiaccio al Gewiss stadium. E invece al triplice fischio finale gioisce la Viola, che gioca una partita coraggiosa accettando il duello con a Dea e permettendosi il lusso di giocare nella metà campo nerazzurra. La squadra di Gasperini va alle corde, ma sa uscire dall'angolo e tiene viva la partita sino al termine. Pesa, nell'economia del match, il primo rigore assegnato ai viola ma al netto dell'episodio l'Atalanta non è apparsa ancora sui livelli dello scorso anno. Gasperini ha parlato ai microfoni di Sky Sport.

PASSO FALSO - Gasperini era preoccupato prima della sfida con la Fiorentina. E non aveva tutti i torti. La sua Atalanta ha dei numeri preoccupanti in relazione alle ultime stagioni. Solo tre gol. E una sfida giocata con un approccio un po' troppo scolastico. "Non abbiamo regalato niente, abbiamo giocato la nostra partita e ne sono contento. Nel primo tempo vi sono stati degli episodi troppo pesanti che hanno condizionato la gara. Sono soddisfatto della squadra. Quando esci da queste prestazioni, nonostante il rammarico occorre ragionare sulla stagione. C'è un ottimo spirito. Abbiamo giocato contro una squadra forte".

PROSPETTIVE - L'Atalanta deve ancora innestare le marce alte, ma la concorrenza appare molto più feroce. E il Villarreal è un avversario molto attrezzato. "Dopo sei anni le cose cambiano ci stiamo adattando ai nuovi equilibri. Siamo riusciti a fare meglio ogni anno rispetto al precedente. La squadra è stata completata, Siamo convinti che il risultato sia determinato da episodi difficilmente comprensibili. Non si capisce niente è troppo difficile così. La prestazione è stata di livello, contro un'ottima squadra. E questo ci dà un grande merito. Non abbiamo agito nel reparto avanzato. Il mercato, se fosse possibile, lo farei sempre con gli attaccanti. Noi arriviamo da tre campionati dove siamo il miglior attacco. Da tre anni giochiamo sempre con gli stessi. Mi aspettavo qualcosa in più davanti ma la società non è riuscita ad arrivarci. Sono comunque convinto che l'Atalanta continuerà a fare bene. Possiamo dare ancora grandi soddisfazioni".