Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Gasperini: “Oggi svuotati di spirito, ma durante l’anno questo calcio ha perso credibilità”

L'Atalanta continua a non vincere in casa e perde l'ennesima occasione contro la Salernitana per accorciare ulteriormente la classifica. 

Redazione Il Posticipo

L'Atalanta continua a non vincere in casa e perde l'ennesima occasione contro la Salernitana per accorciare ulteriormente la classifica.  La Dea si fa sorprendere dai granata limitando i danni solo nel finale con un acuto di Pasalic. Un pareggio che lascia l'amaro in bocca ai padroni di casa. Al termine del match Gasperini si presenta ai microfoni di Sky Sport. 

DIFFICILE - Ancora una volta Atalanta apparsa in difficoltà." La squadra sta cercando di dare quello che ha e non gli si può rimproverare molto. Attacchiamo, siamo sterili e subiamo regolarmente gol evitabili alle prime occasioni e ciò ci porta spesso a rincorrere. Siamo svuotati nello spirito e mi spiace perché l'Atalanta è sempre stata molto forte su questo aspetto. Mi appare evidente che manchi la stessa intensità che ci ha contraddistinto. La Salernitana da questo punto di vista ha mostrato più di noi".

DISASTRO  - Atalanta frenata anche dagli episodi. Percassi e Marino hanno spesso sottolineato errori che hanno penalizzato la squadra. Gasperini ha le idee chiare al riguardo. "Non si può parlare di malafede, è da medioevo, ma quest'anno è stato un disastro. Ci sono le immagini. Se succede a velocità normale spiace, ma se si stravolge anche davanti alla TV diventa assurdo. Se nel calcio si tolgono le certezze del regolamento si perde credibilità. Non c'è più obiettività di giudizio ma difese delle proprie idee anche stravolgendo i fatti. E chi ne risente è il gioco del calcio. Noi non abbiamo una forza mediatica così forte, molto è passato sotto silenzio, poi viene fuori l'episodio di Spezia e si alza un polverone. Sono mesi che non parlo più di questi aspetti, sono contento che lo abbia fatto la società. Non è stato sicuramente l'unico motivo, ma di certo è stato un fattore che ha influenzato la nostra stagione".

PROSPETTIVE - Nel 2022 Atalanta e Salernitana hanno conquistato gli stessi punti. La gara fotografa il momento dell'Atalanta che lotta, combatte ma non riesce a creare pericoli reali negli ultimi sedici metri. Resta da capire se sia alla fine di un ciclo: "Nel girone di ritorno tante squadre hanno cambiato marcia. Dovessimo ricominciare il campionato sarebbe molto dura per noi rioccupare posizioni che abbiamo adesso. Mi appare evidente che il tempo passi, ci sono stati tanti giocatori andati via è difficile per una società come l'Atalanta restare per così tanto tempo ad alti livelli adesso dobbiamo solo pensare a chiudere bene il campionato".