Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Gasperini: “Non meritavo io di essere espulso: questa squadra è corretta e merita di vincere”

Espulso per una discussione con Mihajlovic, il tecnico dell'Atalanta spiega la sua versione dei fatti.

Redazione Il Posticipo

Espulso per una discussione con Mihajlovic, il tecnico dell'Atalanta spiega la sua versione dei fatti ai microfoni di Sky Sport

EPISODIO  - Una partita difficile, combattuta. "La squadra è sempre stata corretta. Credo solo che non dovevo essere io ad andare fuori. Il Bologna ha giocato molto bene la prima mezzora, noi siamo partiti al rallentatore, il Bologna ha avuto grandi meriti per fortuna le sfide durano 90' e abbiamo vinto meritandolo. Oggi abbiamo incontrato avversari particolarmente agguerriti evidentemente questo è l'indice della nostra crescita. Questo per noi è sicuramente un metro che certifica il vostro lavoro".

RICAMBI - La sfida decisa anche dai cambi. Gasperini ha molto da cui attingere. "Il nostro modulo di gioco ci permette di creare diverse occasioni. Nella prima parte abbiamo sbagliato molto dal punto di vista tecnico. Quando siamo riusciti a essere un po' più sereni la partita ha cambiato strada. Siamo in una situazione in cui abbiamo davanti diverse possibilità. Giocare il più possibile e poi riposare dodici giorni ci permetterà di arrivare al meglio alla Champions. L'alternativa è concedere una settimana di riposo. O una via di mezzo. Sceglieremo strada facendo quale percorso intraprendere".

RECORD - Ancora record. Di punti.  "Noi non abbiamo una panchina lunghissima ma di qualità. I ragazzi, per quanto alcune volte si vogliano distinguere titolari e riserve io ho un numero di giocatori tutti titolari e affidabili. Non sono esperto di statistiche, ma tutte le settimane se ne aggiunge qualcuno. 74 punti è un bel punteggio, questa squadra merita di essere quella che ha fatto più punti nella storia dell'Atalanta e di questo sono particolarmente soddisfatto. Stiamo facendo una stagione eccezionale".