Gasperini: “Momento di entusiasmo meraviglioso: possiamo tornare in Champions”

Gasperini: “Momento di entusiasmo meraviglioso: possiamo tornare in Champions”

Una Roma coraggiosa e con personalità impensierisce l’Atalanta dai due volti: nel secondo tempo la Dea ha ribaltato il match. Gasperini è soddisfatto.

di Redazione Il Posticipo

L’Atalanta trova una vittoria preziosissima in chiave Champions e in vista della sfida contro il Valencia. L’Atalanta è andata sotto contro una Roma coraggiosa e con personalità impensierisce l’Atalanta dai due volti: nel secondo tempo ha ribaltato il match e messo sette punti (compreso il vantaggio nello scontro diretto) sui giallorossi.

CAMBIO – Decisivo il cambio di Gasperini che ha tolto dal campo Zapata e ha pescato il jolly dalla panchina. Pasalic entra e risolve il match. Il tecnico analizza così la sfida ai microfoni di DAZN. “Avevamo studiato il momento giusto. Scherzi a parte abbiamo degli equilibri possiamo cambiare spesso la partita, abbiamo trovato qualche difficoltà nell’essere pericolosi anche se abbiamo costruito parecchio. Il ruolo di Pasalic è molto importante. Permette anche di avanzare Gomez o se serve di metterlo in mezzo al campo. Poi è chiaro se segni dopo 19 secondi è anche un caso, ma era importante ritrovare l’equilibrio giusto in mezzo al campo”.

SUBENTRANTI – L’Atalanta ha il record europeo di gol da subentrati. Non può essere un caso: la squadra è allenata. Chiunque entra ha impatto: “Noi abbiamo alternative a centrocampo e in attacco, ma non come le altre squadre. Chiaro che noi dobbiamo trovare soluzioni anche con i gol di chi gioca a rimorchio. Lì riusciamo più volte a variare ruoli e schemi. Ciò ci ha portato a segnare tantissimi gol proprio perché non diamo punti di riferimenti. Forse l’assenza di Zapata in questo senso ha arricchito la squadra perché ci ha permesso di trovare soluzioni differenti. Dal punto di vista tecnico comunque possiamo anche fare meglio. Abbiamo variato poco le alternative di uscita dal loro pressing e tecnicamente non eravamo nella miglior serata soprattutto nella velocità dei passaggi. Con il Papu abbiamo aperto più spazi e questo ci ha aiutato”.

CHAMPIONS – La gestione degli uomini è stata finalizzata anche in funzione della sfida con gli spagnoli e intanto la qualificazione alla prossima Champions sembra in ghiaccio. “Viviamo un momento di entusiasmo meraviglioso. Abbiamo acquisito convinzione, possiamo tornare in Champions. Il vantaggio è ampio, ma non definitivo, la Roma è una squadra forte. Quattordici partite sono tante, ma c’è la convinzione di arrivare davanti alla concorrenza. Nonostante fossimo in svantaggio l’ambiente ci ha dato la benzina da spendere. Mercoledì saremo in 40 mila a Milano, spostiamo una città. Noi ci auguravamo di incontrare il Valencia, esattamente come loro. Sarà una bella partita”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy