Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Gasperini: “La partita si era incanalata bene, poi presi due gol brutti. Pagata mancanza di attenzione”

BERGAMO, ITALY - MARCH 12: Gian Piero Gasperini, Head Coach of Atalanta during the Serie A match between Atalanta BC  and Spezia Calcio at Gewiss Stadium on March 12, 2021 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

L'Atalanta vive una serata schizofrenica passando dalla gioia all'incubo e chiudendo con un sospiro di sollievo per lo scampato pericolo.

Redazione Il Posticipo

L'Atalanta vive una serata schizofrenica passando dalla gioia all'incubo e chiudendo con un sospiro di sollievo per lo scampato pericolo. Sino a dieci minuti dal termine l'Atalanta è seconda in classifica con due risultati su tre per staccare il pass destinazione ottavi di finale. Poi si fa raggiungere e superare piombando nell'incubo della possibile eliminazione. Infine,  si rimette in carreggiata con una punizione di Muriel che lascia la Dea al terzo posto e con il destino nelle sue mani. Gasperini analizza la sfida e le prospettive della Dea in chiave qualificazione ai microfoni di Sky Sport. 

ALTALENA - Se l'Atalanta vince con il Villarreal, si qualifica comunque agli ottavi di finale. Per come si era messa, va benissimo.  Una centrifuga di emozioni. "Siamo tornati a segnare, ma commettiamo qualche disattenzione di troppo. Non esistono partite da 0-0 in Champions ma possiamo e dobbiamo migliorare l'interpretazione nella gestione difensiva. Potevamo chiuderla, abbiamo preso due gol bruttini, la partita si era incanalata bene, abbiamo sfiorato il terzo gol, poi siamo calati di attenzione e concentrazione, loro hanno preso fiducia e la partita è cambiata. Siamo andati sotto in cinque minuti, fortunatamente l'abbiamo ripresa.

 BERGAMO, ITALY - MARCH 12: Gian Piero Gasperini, Head Coach of Atalanta during the Serie A match between Atalanta BC and Spezia Calcio at Gewiss Stadium on March 12, 2021 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

PROSPETTIVE - L'Atalanta si è complicata notevolmente la vita ma con l'acqua alla gola ha sempre dato il meglio. Si è sempre giocata la qualificazione con un solo risultato possibile e non ha mai deluso. Deve però smaltire la fatica. "Giochiamo sabato, abbiamo un giorno in più di riposo. Non vuole essere un alibi, ma il sintetico non migliora il gioco, il controllo della palla e lascia in eredità una fatica differente, è una superficie che toglie tecnica e qualità ai giocatori, siamo riusciti a interpretare bene la partita ma il campo in erba è un'altra cosa. Vincere l'ultima partita è obbligatorio, avrei preferito due risultati su tre, il Villarreal è una ottima squadra, servirà una grande partita per vincere, ma sono convinto che avremmo firmato per arrivare a giocarci la qualificazione all'ultima giornata".