Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Gasperini: “Il rimpianto è il girone d’andata, parlare di scudetto è eccessivo, ci sta che pareggiamo”

L'Atalanta interrompe la propria corsa al Bentegodi ma il tecnico non fa drammi.

Redazione Il Posticipo

L'Hellas ferma la corsa dell'Atalanta. Un pareggio per la Dea che allontana i nerazzurri dal secondo posto.  Occasione sciupata. Gasperini commenta la sfida ai microfoni di Sky Sport.

PRESUNZIONE - Una leggerezza, forse. L'idea di poterla chiudere dopo il vantaggio."Siamo un punto dalla qualificazione aritmetica in Champions. Abbiamo giocato una buona partita contro una squadra difficile che aveva voglia di giocarsela. Avevano voglia di rivalsa. Era la prima volta che giocavamo alle 17 sono soddisfatto perché in questo tipo di partite c'è anche l'avversario. Credo che sia sempre la solita Atalanta abbiamo conservato le nostre caratteristiche, abbiamo sempre giocato questo tipo di calcio, oggi c'è mancata freschezza e lucidità, ma di occasione ne abbiamo create.

ASPETTATIVE - L'Atalanta ha perso un'occasione per mettere pressione alla Juventus. "Posso condividere per certi versi, perché noi viaggiamo a velocità altissima solo nel girone di ritorno. Viaggiavamo a velocità altissima ma ci sta di pareggiare a Verona. Siamo comunque andati più vicino alla vittoria che al pareggio. Parlare di scudetto è eccessivo, anche noi abbiamo diritto a fare due pareggi. Dobbiamo lavorare su velocità e intensità, adesso pensiamo al PSG e abbiamo test contro squadre ideali che corrono molto. Dopo Torino non ho più pensato a vincere. Se ho un rimpianto è il girone d'andata abbiamo girato a 35, vista la stagione che si è venuta a creare qualche punto in più sarebbe stato utile per arrivare prima in Champions".