Gasperini: “Giochiamo spesso grandi partite. Valencia? Lo aspettiamo…”

Gasperini: “Giochiamo spesso grandi partite. Valencia? Lo aspettiamo…”

L’Atalanta si riprende con gli interessi quanto smarrito in casa con la Spal e mette il Toro nei guai. Serata da incorniciare per la Dea.

di Redazione Il Posticipo

L’Atalanta si riprende con gli interessi quanto smarrito in casa con la Spal e mette il Toro nei guai. Serata da incorniciare per la Dea che si porta a casa tre punti e, in attesa del derby di Roma, si riprende il quarto posto in condominio con i giallorossi.

DOMINATO – L’Atalanta non si accontenta mai. Una sfida dominata dall’inizio alla fine. Gasperini analizza la sfida ai microfoni di DAZN. “Primo tempo straordinario. Dopo la sconfitta con la Spal che ha lasciato il segno i ragazzi volevano una prestazione importante. Primo tempo notevole. Nel secondo, essendo in vantaggio 3-0 e forti dell’esperienza con la Lazio, non era facile gestire, ma abbiamo chiuso la partita e poi riaccesa nel finale”

MIGLIORABILE – Difficile migliorare anche nei singoli. “Gosens mi ha sorpreso anche se quel colpo ce l’ha. Noi prepariamo molto i calci piazzati. Un tempo erano la nostra forza. Adesso non andiamo in gol da palla inattiva ci siamo inventati qualcosa di diverso. Forse è meglio non preparare gli schemi. Non è comunque facile mantenere questa continuità. Se giocassimo sempre così saremmo da primissimi posti. Qualche volta, non tante, ci capita un calo nervoso e fisico, ma sono situazioni che capitano poco. Spesso invece, siamo riusciti a giocare grande partite. Se Muriel avesse segnato a Milano anziché stasera sarebbe stato meglio”.

VALENCIA – Grande qualità dell’Atalanta, ma il Valencia non scherza. “Non ci abbiamo pensato molto. Anche loro hanno i loro alti e bassi hanno vinto con il Barcellona. La partita importantissima sarà a Milano, la aspettiamo con voglia, ma intanto ci concentriamo sul campionato”. Con un Zapata ritrovato e un Ilicic al top. “Determinante in zona gol, un riferimento per il gioco. Difficile, per gli avversari prendergli le misure perché sanno giocare in ogni zona del campo. Il nostro gioco d’attacco si lega a loro, ma la squadra è un supporto notevole. Zapata, che è rientrato, sarà un valore aggiunto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy