Gasperini: “Dal campo pensavo fosse rigore, poi vedo una grande gomitata sulla faccia di Kjaer “

Gasperini: “Dal campo pensavo fosse rigore, poi vedo una grande gomitata sulla faccia di Kjaer “

Al San Paolo finisce 2-2 fra mille polemiche legate all’azione che ha portato al gol del pareggio dell’Atalanta. Kjaer interviene su Llorente e sul rovesciamento di fronte arriva il pari.

di Redazione Il Posticipo

L’Atalanta gioca una buona partita a Napoli. La Dea se la gioca a viso aperto e porta a casa un pareggio che però è destinato a far discutere, specialmente per il finale. Al San Paolo finisce fra mille polemiche legate all’azione che ha portato al gol del pareggio ospite: 2-2 dopo un presunto fallo da rigore su Llorente. Sul rovesciamento di fronte, Ilicic trova il gol e si scatena il caos.

RIGORE – Inevitabile, una domanda su quanto accaduto nel convulso finale. Kjaer sembra aggrapparsi a Llorente ma anche il braccio dell’attaccante spagnolo è piuttosto largo Gapserini sorride ai microfoni di Sky Sports: “Dal campo pensavo fosse rigore, poi vedo una grande gomitata sulla faccia di Kjaer, ma io sono di parte. Questa è una gomitata“.

GARA – Gasperini preferisce soffermarsi sul gioco. L’Atalanta ha comunque esportato il proprio calcio a Napoli. Un pareggio che sta benissimo alla Dea, capace di conservare il terzo posto su un campo complicatissimo. “Era difficile per noi, loro hanno avuto diverse occasioni, siamo andati in vatnaggio, poi abbiamo faticato a contenerli ma devo fare i complimenti anche alla mia squadra. Abbiamo avuto anche la possibilità di vincere. Pareggio fantastico contro una squadra molto forte“.

PERSONALITÀ – Ha colpito la personalità. Fare gioco ovunque. “Noi siamo in questa posizione di classifica per questo. Tutte le volte che siamo usciti e abbiamo avuto il pallino in mano siamo stati bravi. Se il Napoli avesse vinto, ci sarebbe stato. Ciò aumenta il merito di questi ragazzi.  La classifica dice che siamo partiti molto bene, parecchio forte. Una bella striscia. Non abbiamo quasi mai sbagliato partita, sono molto contento di questo. Si tratta di un campionato equilibrato, non ci vogliamo nascondere. Giochiamo per l’Europa, quale non posso dirlo oggi, ma è evidente che siamo ambiziosi. E abbiamo anche l’umiltà di non fare proclami“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy