calcio

Gasperini: “Cinque cambi un vantaggio. Vedo troppa euforia per aver pescato il PSG, sono fortissimi”

L'Atalanta sogna quota 100 e intanto blinda la zona Champions. E può iniziare a pensare al PSG...

Redazione Il Posticipo

La marcia dell'Atalanta torna inarrestabile. Numeri da record e secondo posto riconquistato. Gasperini sogna quota 100 e intanto blinda la zona Champions. Dea aritmeticamente irraggiungibile per il Napoli. Solo la Roma, in teoria, può insidiarla. C'è tempo per pensare al PSG. Gasperini ne parla ai microfoni di Sky Sport.

GOLEADA - Un'altra goleada. "Non vogliamo umiliare l'avversario cerchiamo di giocare è il nostro modo di fare. Credo che il modo migliore per arrivare a giocare in Champions è giocare buone gare in campionato. Vincere ti dà fiducia e mentalità. Ormai è da quattro anni che siamo ad alti livelli, non partiamo sempre per arrivare così in alto ma a questo punto proveremo a dare il massimo. Se ragioniamo sugli scontri diretti con Inter, Juve e Lazio, tutti hanno avuto una piega poco fortunata per noi. Con qualche episodio diverso, saremmo stati più vicini. Questo non significa vincere lo scudetto ma ci saremmo garantiti la Champions.  Credo che questa squadra sia migliorata molto tecnicamente grazie alle esperienze maturate all'estero in Europa League e in Champions, altrimenti non arriverebbe a segnare così tanto".

CHAMPIONS - Champions ormai in tasca. L'Atalanta è forse, anche senza forse, la squadra più in forma d'Europa Il PSG ne giocherà solo due. "So che giocano due finali di coppa. Non credo sia necessario giocare 13 partite per giocare meglio o peggio la Champions. In una partita secca entrambe le squadre arriveranno al massimo. Si potrebbe anche dire che noi giochiamo ogni tre giorni e arriveremo stanchi. Loro invece arriveranno da due finali.  Credo che a questi livelli ognuno arriverà preparato al meglio".

PSG - C'è tempo e modo per pensare alla Champions. "Noi dovremo essere molto bravi, sento eccessiva fiducia nel momento in cui abbiamo pescato il PSG, ma questa è una squadra fortissima.  cinque cambi aiutano per gestire. L'unica cosa che temo sono gli infortuni. Quello di Muriel è incredibile. In ogni caso non vogliamo snaturarci, dobbiamo esprimerci di squadra. Chiaramente studieremo bene l'avversario come loro faranno con noi. Quel che è certo è che questa partita non può finire 0-0 quindi devi fare gol. E loro in qualche modo te lo fanno".