Gasperini: “Ci siamo presi rischi ma è andata bene. Ilicic? Meglio se fa gol ma sono arrabbiato per altro…”

Gasperini: “Ci siamo presi rischi ma è andata bene. Ilicic? Meglio se fa gol ma sono arrabbiato per altro…”

L’Atalanta ce l’ha fatta. Un gol per la storia. Primo punto nella storia della Champions contro il City costretto alla melina nei minuti finali.

di Redazione Il Posticipo

L’Atalanta ce l’ha fatta. Un gol per la storia. Primo punto nella storia della Champions contro il City costretto alla melina nei minuti finali. Una grande impresa per la Dea che magari  riuscirà a essere decisivo per la qualificazione (ancora c’è però speranza grazie al 3-3 fra Dinamo Zagabria e Shakthar) oltre a restare a lungo nella memoria dei tifosi dell’Atalanta. Che se fa sei punti può sperare in una clamorosa qualificazione. O comunque coltivare ambizioni concrete di terzo posto.

IO C’ERO – La notte in cui Gasperini ha costretto Guardiola alla melina. Certo il City si è adeguato alle circostanze ma l’Atalanta può raccontare la classica storia dell’ “io c’ero” quando la Dea ha costretto i Campioni d’Inghilterra a perdere tempo nel finale. Gasperini commenta così la gara ai microfoni di Sky Sport: “Abbiamo fatto male solo la prima partita con lo Dinamo. Fra oggi e lo Shakthar poteva scapparci una vittoria. Dobbiamo guardare avanti e pensare alla prossima”

TRANQUILLI – La squadra è stata più tranquilli. “La squadra è andata in difficoltà nel primo tempo e tutte le volte che il City arrivava nella nostra area era un pericolo. A volte credi di essere al massimo ma contro queste squadre se sei indietro solo di un metro non riesci mai a recuperare palla. Sono fortissimo quando non ti fanno uscire, ma molto meno nel difendersi nella loro metà campo. Ci siamo presi dei rischi ma finalmente abbiamo alzato il ritmo. Abbiamo recuperato palla, vinto contrasti. Raggiunto più del massimo quando credevamo di aver già dato il massimo“.

RAMMARICO – Per come si era messa, l’Atalanta poteva anche sperare di raccogliere risultato pieno: “Nel finale ci sono state le condizioni per vincere la partita ma è venuta fuori la nostra non preparazione a questo. Abbiamo perso troppo tempo. Questo non deve togliere nulla alla partita che abbiamo fatto. Il rigore che hanno sbagliato è stata la svolta. Abbiamo cambiato marcia in Champions non ci era ancora capitato a questi livelli. Il girone è equilibrato e difficile c’è ancora qualche possibilità anche per l’Europa League che non mi dispiacerebbe. Non possiamo più sbagliare. Ilicic? Non ho rivisto bene l’episodio. Il portiere gli è arrivato addosso. Certo se fa gol è meglio mi sono arrabbiato con lui per altro, per un potenziale rigore. Ha fatto comunque una partita straordinaria“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy