Gasperini: “3-2 senza un tiro in porta del Torino. Qualcuno ha staccato la spina ma di base c’è stanchezza”

L’Atalanta butta via la partita con il Torino che però ha il merito di crederci.

di Redazione Il Posticipo

L’Atalanta butta via la partita con il Torino che ha invertito la rotta. I granata erano abituati a subire le rimonte. Da quando c’è Nicola invece le compiono. E ne fa le spese la Dea che dopo aver dominato il primo tempo torna a casa con un solo punto. Difficile da digerire. Gasperini analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport. 

SPRECO – Neanche il più pessimista dei tifosi atalantini immaginava una rimonta. E forse la squadra si è seduta.  “Nei minuti finali del primo tempo ci siamo fermati, abbiamo concesso troppi tiri, ma alla base di questa situazione ci sta tanta stanchezza. C’è fatica. Anche nella ripresa non c’è stata la freschezza necessaria per trovare il gol nonostante ci fossero gli spazi per arrivare al tiro.  Non abbiamo evidentemente recuperato dai tanti impegni e ci siamo ritrovati in difficoltà. Siamo calati tantissimo, dobbiamo recuperare le forze. Fatichiamo a trovare continuità, credo sia una questione di accumulo di impegni. Venivamo da un periodo di partite in cui in difesa si concedeva pochissimo anche in inferiorità numerica, ma anziché gestire la partita si sono commessi troppi errori. Credo che chiudere il primo tempo 3-2 senza un tiro in porta del Torino abbia ridato slancio ai nostri avversari”.

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

PASSO FALSO – Resta da capire se il passo falso sia fisico o mentale. Possibile che si inizi a pensare alla Champions ma il tecnico esclude che la sfida con i blancos stia pesando. Più possibile, a suo avviso, degli errori figli del calo di concentrazione. “Non possiamo gioire se un calciatore si infortuna. Non credo che l’assenza di Sergio Ramos ci abbia condizionato. Non pensiamo al Real, anche perché prima c’è il Napoli. La partita si è incanalata subito bene, ma abbiamo delle colpe evidenti sul risultato perché il Torino è tornato in gara senza creare pericoli particolari. Qualcuno ha staccato la spina, altri sono stati semplicemente stanchi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy