Gary Neville e…la tattica anti CR7: “Erba del Mestalla alta e secca, come il campo di un contadino. Cristiano mi ha detto che era vergognoso”

Gary Neville e…la tattica anti CR7: “Erba del Mestalla alta e secca, come il campo di un contadino. Cristiano mi ha detto che era vergognoso”

L’esperienza dell’ex difensore dello United in panchina a Valencia è da dimenticare. Eppure nella partita contro il Real, i suoi sono riusciti in una vera e propria impresa: tenere a secco Cristiano Ronaldo. Che però non ha apprezzato lo stratagemma dell’ex compagno…

di Redazione Il Posticipo

Vincente in campo, molto meno in panchina, Gary Neville, formidabile difensore del Manchester United, aveva provato a intraprendere la carriera del tecnico ma alla fine sembra averci rinunciato. A ben ragione, visto come è andata l’unica esperienza degna di questo nome. E dire che nella stagione 2015/16 aveva ricevuto l’attestato di fiducia del Valencia, che gli aveva proposto la panchina. Neville, però, delle ventotto partite dirette da bordocampo, spalmate in tre competizioni, ne ha vinte soltanto dieci, pareggiandone 7 e perdendone ben undici. Decisamente meglio in TV, come dimostra anche Off Script, trasmissione di Sky Sports, in cui l’ex terzino si è lasciato andare a qualche ricordo.

ERBA – Uno in particolare riguarda la partita di Liga tra il suo Valencia e il Real Madrid. Un match in cui, dopo tanti anni passati assieme con la maglia del Manchester United, Neville si trova di fronte quello che per qualsiasi allenatore avversario è decisamente un incubo: Cristiano Ronaldo. E per giocare contro il Real, bisogna prepararsi bene. Anche facendo qualcosa di non troppo sportivo. “In quella gara rischiammo di vincere, fu una serata incredibile. Ricordo la nostra tattica di lasciare l’erba alta e non irrigare il campo prima del fischio d’inizio, in modo che la palla non viaggiasse velocemente. Il tutto per sfavorire Ronaldo e Bale. Il terreno di gioco del Mestalla era come il campo di un contadino”.

RISULTATO OTTENUTO – Peccato che qualcuno non abbia apprezzato. Proprio Cristiano Ronaldo, che come spiega Neville si è lamentato direttamente con il suo ex compagno di squadra. “Prima della partita Cristiano è venuto da me e mi ha detto: ‘È una vergogna, dovete tagliare l’erba del campo’. Io gli ho risposto che non c’era alcuna possibilità che ciò avvenisse”. La tattica, tra l’altro, funziona quasi alla perfezione. La partita finisce 2-2, con il Real in vantaggio due volte e riacciuffato dagli uomini di Neville. Che non riescono a impedire a Bale di segnare (il gallese fa il momentaneo 1-2), ma almeno riescono a tenere a secco CR7. Non proprio qualcosa che succede sempre…

0 Commenta qui


Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy