Gary Neville, che tackle su Xhaka: “Non impara mai dai propri errori. Deve scusarsi”

Gary Neville, che tackle su Xhaka: “Non impara mai dai propri errori. Deve scusarsi”

Emery, spiegando la situazione di Xhaka, ha parlato di “difficoltà” del ragazzo dal punto di vista umano. L’ex giocatore dello United, però, lo affonda ugualmente…

di Redazione Il Posticipo

Emery, parlando del caso Xhaka, in conferenza stampa, ha spiegato che il giocatore vada recuperato innanzitutto come uomo. Il calciatore svizzero starebbe attraversando un momento particolarmente difficile dal punto di vista psicologico, dopo le aspre polemiche con il pubblico sfociate in una vera e propria crisi di nervi. Il giocatore non scenderà in campo in Carabao Cup. E sul proprio profilo Instagram ha cambiato immagine del profilo. Maglia dell’Arsenal sostituita con quella della Svizzera. Insomma, non il massimo della serenità.

TACKLE – Gary Neville, evidentemente, non ha avuto modo di approfondire l’argomento. O semplicemente, non ha voluto raccogliere l’appello del tecnico dell’Arsenal. Come riportato dal Sun, spende parole durissime. Un tackle su un giocatore già ferito nell’animo: “Ho simpatia per Xhaka ma ho dubbi sulla sua qualità di calciatore. Quanto è successo domenica scorsa non mi sorprende più di tanto. Xhaka gioca sempre in modo assolutamente indisciplinato, da almeno due o tre anni.  Non ho mai visto un giocatore apprendere così poco dalle sue esperienze. Non mi sembra al livello dei suoi compagni di squadra in termini di prestazione”.

LIMITE – Xhaka sta attraversando un momento difficile a livello personale, ma Neville affonda il coltello nella piaga, puntando proprio sul carattere del ragazzo. “Non dubito della sua professionalità, né del suo impegno, ma lo ritengo un giocatore irruento in tutto”. Anche nel gestire il rapporto con i tifosi. “Può capitare di scontrarsi con i fan, mi è successo spesso anche ai tempi in cui giocavo nel Manchester United. Può capitare che ci sia anche un pizzico di tensione. Non è bello, né aiuta, ma può accadere. Il problema è come gioca. Sta sicuramente attraversando un brutto momento e penso che sarà molto difficile, per lui, essere ancora il capitano così come vedo particolarmente complicato recuperare il rapporto con i tifosi. Dovrà scusarsi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy