Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Galtier: “Navas sa che è il secondo, Neymar vuole restare? Non ne abbiamo parlato”

Galtier: “Navas sa che è il secondo, Neymar vuole restare? Non ne abbiamo parlato” - immagine 1
Il tecnico del PSG si è presentato in conferenza stampa dopo la vittoria contro il Red Diamond.

Redazione Il Posticipo

Christophe Galtier non lascia spazio alle interpretazioni. Il tecnico del PSG si è presentato in conferenza stampa dopo la vittoria contro il Red Diamond. Un 3-0 che lascia in eredità alcune indicazioni e, soprattutto, la certezza che non ci sarà una rotazione fra i pali. Le parole del tecnico sono riprese da parisunited.fr.

ANALISI

In primis, il tecnico si è soffermato sull'analisi del match. " È stata una partita molto interessante contro una squadra ben organizzata, che gioca molto in verticale, in profondità. Abbiamo avuto difficoltà perché l'avversario ci ha pressato, ci è voluto un po' di tempo per entrare in gioco. Poi però ho avuto delle indicazioni interessanti anche se dobbiamo ancora migliorare molto sulla nostra capacità di concedere meno occasioni ma credo che ciò dipenda dal fatto che siamo all'inizio della preparazione e ci è mancata un po' di costanza in termini di ritmo e intensità".

GERARCHIE

Spazio poi a mercato e gerarchie. "Keylor è stato protagonista di interventi importanti e decisivi e in generale lavora molto bene. Per un club come il PSG è molto importante avere due portieri molto bravi A inizio stagione, però, sono stato molto chiaro. Non voglio una rotazione, voglio lavorare con un numero 1. Sa cosa mi aspetto da lui nel suo ruolo di numero 2, anche se sposso capire la sua frustrazione. Tuttavia che in fondo c'è molta frustrazione".

NEYMAR

Neymar invece è stato annunciato in partenza. Il brasiliano ha espresso la sua posizione. Vorrebbe restare. "Neymar ha lavorato bene da inizio stagione. Lo vedo sempre molto concentrato e si sta anche divertendo. Ho la sensazione che sia felice, oltre ad essere molto in forma. Non so cosa possa accedere nel prossimo futuro, quando il mercato chiuderà. Non ho avuto un colloquio individuale con lui su questo aspetto. In ogni caso non mi sembra turbato da tutte le voci che si rincorrono".