Galliani e Berlusconi, mercato con i robot: al Monza arriva l’osservatore meccanico

Galliani e Berlusconi, mercato con i robot: al Monza arriva l’osservatore meccanico

Il Monza a caccia della B non vuole lasciarsi sfuggire nessun dettaglio che potrebbe risultare decisivo e quindi vincente nella seconda parte della stagione. Per centrare un obiettivo che manca da vent’anni anche i… robot possono fare comodo

di Redazione Il Posticipo

Silvio Berlusconi presidente, Adriano Galliani dirigente. Cristian Brocchi allenatore. Il Monza sogna con le idee e lo spirito avanguardista che per anni è stato il motore delle vittorie del Milan. Organizzazione, bel gioco e  uno sguardo al futuro. I biancorossi stanno dominando il Girone A del campionato di Serie C e hanno già ottenuto il titolo di campione d’inverno, avendo conquistato 42 punti in 17 giornate. Un ruolino di marcia impressionante (13 vittorie, 3 pareggi e una sconfitta). Berlusconi e Galliani però non vogliono lasciare niente al caso, né trascurare dettagli che potrebbero essere decisivi nella seconda parte dell’annata, mercato compreso.

ROBOT – Nella prossima finestra di mercato, il Monza proverà a far fruttare anche le dritte della tecnologia. I brianzoli, come riportato da Calcio e Finanza, hanno siglato una partnership con Wallabies, una startup italiana che ha lavorato per creare un osservatore robotico dedicato allo scouting. La macchina è in grado di analizzare circa 40.000 giocatori in 25 campionati e serie differenti. Impiegando questa tecnologia è possibile monitorare più di 8.000 gare all’anno e modificare ogni giorno i parametri per classificare e mettere in evidenza le prestazioni migliori in un determinato periodo.

VENTI ANNI DOPO – Qualora l’esperimento dovesse dare i suoi frutti, altri club potrebbero decidere di impiegare “Wallabies” nella selezione dei giocatori. Il Monza, in attesa del mercato di gennaio, sogna un ritorno in pompa magna in quella Serie B da cui manca da un ventennio. L’ultima annata dei brianzoli nel torneo cadetto risale alla stagione 2000-01, quando il club diciottesimo in classifica è retrocesso in Serie C1. E l’anno dopo persino in C2, aprendo un periodo avaro di soddisfazioni. Berlusconi e Galliani sognano di riportare i biancorossi in B alla loro maniera, facendo da apripista per nuove tendenze che possano fare scuola, come già successo al Milan.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy