“Galles, Golf, Madrid. In quest’ordine”: ecco lo striscione dedicato a Bale dai fan…

Non c’è nulla da fare: anche quando gioca con la maglia della propria nazionale le polemiche non lasciano in pace Bale: i tifosi in patria gli dedicano uno striscione… particolare.

di Redazione Il Posticipo

Quando Bale gioca con il Galles è tuta un’altra storia. Anche perché con il Real Madrid… non gioca. Che sia un fuoriclasse non c’è ombra di dubbio ma… da qualche periodo i suoi rapporti con il suo club di appartenenza si sono un po’ freddati. Con Zidane il rapporto non è mai decollato e anche lui non sembra essersi impegnato tantissimo per cercare di risolvere i problemi. Insomma, il problema fondamentale sta nelle priorità di Gareth Bale ed è così evidente che i tifosi della sua nazionale li mettono per iscritti su… una bandiera.

IN QUESTO ORDINE –Galles, golf e Madrid. In quest’ordine” ecco cosa c’è scritto sulla bandiera gallese la cui foto sta facendo il giro del web. queste parole, però, non sono frutto di un pensiero originale dell’autore dello striscione ma una riformulazione dell’aspra critica fatta da Mijatovic all’esterno trentenne “Il Real Madrid per lui viene dopo rispetto alla nazionale e al golf”. Insomma, un eroe della Septima contro uno della Decima. Il calciatore ha detto a chiare lettere che giocare con la sua nazionale gli dà delle emozioni maggiori rispetto a quelle che prova con la camiseta blanca sulle spalle.

GIUSTIFICAZIONI –È come giocare al parco con gli amici di sempre. Gioco con la maggior parte dei veterani da quando eravamo in under-17. Parlo la mia lingua, sono a mio agio. Insomma, è più emozionante”. Sì, è vero, non bisogna speculare sulle parole dell’ala del Real riportate dall’Independent. Il ragazzo ha anche precisato “Ma questo non cambia quello che do sul campo. Do sempre il 100%, ovunque io sia”. Tuttavia, il suo utilizzo da parte di Zinedine Zidane è sempre più scarso così come il rapporto tra i due è sempre più compromesso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy