Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

europei 2021

Galles, foto asimmetrica e… vittoria: la scaramanzia è una cosa seria

BAKU, AZERBAIJAN - JUNE 16: Players of Wales pose for a team photograph prior to the UEFA Euro 2020 Championship Group A match between Turkey and Wales at Baku Olimpiya Stadionu on June 16, 2021 in Baku, Azerbaijan. (Photo by Dan Mullan/Getty Images)

Una tradizione che è iniziata nel 2016. E nel calcio, si sa, la scaramanzia, specie quando arrivano i risultati, diventa rito.

Redazione Il Posticipo

Il Galles si conferma una solida realtà di questo Europeo. I britannici vincono, eliminano la Turchia e si prenotano per un posto negli ottavi di finale. Sorprendente, sino a un certo punto. Cinque anni fa i britannici si arrampicarono addirittura sino alle semifinali. Ripetere l'impresa sarà perlomeno complicato. Fra il 2016 e  il 2021 però, ci sono dei punti di contatto. Come le foto... asimmetriche a inizio partita. Una tradizione che è iniziata nel 2016. E nel calcio, si sa, la scaramanzia, specie quando arrivano i risultati, diventa rito.

ASIMMETRICA - Il Galles non si schiera mai... normalmente. Di solito, lo scatto prevede un posizionamento a favore di obiettivo. Cinque calciatori o sei in piedi. E gli altri accosciati. Bale e compagni, invece scelgono sempre qualcosa di più... creativo. Piazzandosi nel modo più asimmetrico possibile. Una scelta voluta e ricercata. Tutto nasce da uno scherzo organizzato da quel buontempone di Bale, che si divertiva, nella storica edizione giocata in Francia, a far impazzire i fotografi. Un... dispetto che ha portato fortuna. Ed è stato riproposto per diverse occasioni... sino alla semifinale.

GIOCO - La rivelazione arriva da Joe Ledley che ne ha parlato al walesonline. Anche oltremanica, scherzare è una cosa... seria. "All'inizio siamo stati un po' discoli con i fotografi. Volevamo rendergli la vita sempre un po' più difficile e anche se le foto erano terribili, considerando il risultato, il gruppo ha concluso che era qualcosa di accettabile". E non è stato più uno scherzo. "Non sono mai stato molto superstizioso, ma ci ha portato fortuna e non abbiamo più cambiato. Prima i poi potrebbe persino capitare di lasciare il nostro portiere da solo. Comunque non c'è mai niente di preparato, ci sistemiamo al volo, seguendo le sensazioni".

PAZIENZA - Anche i fotografi lo sanno e ne sono consapevoli. Di questo passo difficilmente il Galles riuscirà ad avere una foto come si deve, ma se il prezzo... da pagare è il passaggio del turno e, magari, ripercorrere la straordinaria cavalcata di cinque anni fa, anche i fotografi gallesi se ne faranno volentieri una ragione. Quelli internazionale, forse, un po' meno, ma una qualificazione val bene una foto asimmetrica.