Galles, ex-nazionale accusato di aver truffato i compagni di squadra: spendeva i loro soldi…per vacanze di lusso!

Galles, ex-nazionale accusato di aver truffato i compagni di squadra: spendeva i loro soldi…per vacanze di lusso!

Verrebbe da pensare che di soldi i calciatori professionisti ne abbiano in quantità. E invece David Cotterill, 31 anni, passerà dalle semifinali di Euro 2016 in compagnia di Bale e Ramsey al tribunale: è accusato di aver truffato i propri compagni di squadra per oltre 400mila sterline…

di Redazione Il Posticipo

Visti gli stipendi che girano, verrebbe da pensare che di soldi i calciatori professionisti ne abbiano in quantità. Se poi qualcuno è così bravo da finire in una nazionale, quella del Galles, che non è proprio tra le peggiori al mondo, ci si aspetta che problemi economici non ce ne siano. E invece, come riporta il Daily Mail, David Cotterill, 31 anni, passerà dalle semifinali di Euro 2016 in compagnia di Bale e Ramsey al tribunale, con un’accusa per niente leggera: aver truffato i propri compagni di squadra per un totale di oltre 400mila sterline. Non c’è dunque da meravigliarsi che il centrocampista sia attualmente svincolato.

SCHEMA TRUFFALDINO – E dire che tra il 2014 e il 2018, gli anni in cui sono state effettuate le truffe, il gallese ha giocato in Championship, facendo due rapidi passaggi anche in Premier League, prima di finire in India, all’Atletico Calcutta. Forse, un modo come un altro per mettere parecchia distanza tra lui e i suoi creditori, che ora però si sono rivolti alle autorità. Lo schema della truffa era molto semplice. Cotterill convinceva i suoi compagni di squadra (la polizia ne ha identificati almeno sette, ma non è detto che non ce ne siano altri), soprattutto quelli più giovani, a investire in affari ad alto rendimento oppure a fargli direttamente un prestito. Salvo poi non restituire mai i soldi.

INSTAGRAM – Il gallese ha cercato di spiegare che i soldi gli sono serviti per superare un brutto periodo, con problemi di alcol e di depressione. Ma, come spiega il Daily Mail, la smentita sta tutta…nella sua pagina Instagram. Che mostra vacanze in hotel a cinque stelle in Grecia, serate trascorse a Parigi o a Ibiza e persino un matrimonio in grande stile, in una tenuta celebre ma dai prezzi decisamente non troppo accessibili. E quindi i sette ex colleghi (molti dei quali giocano ancora) hanno deciso di denunciarlo, raccontando anche di essere stati minacciati quando hanno chiesto indietro il loro denaro. E mentre i suoi compagni di nazionale (24 presenze per lui con la maglia dei Dragoni) si giocano l’accesso all’Europeo, lui dovrà evitare problemi molto più gravi…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy