Grand Hotel Premier: Gabriel Jesus e Pedro rinnovano, Musa saluta…

Come riportato dalla BBC, arriva la notizia del doppio rinnovo e di un addio. Jesus sino al 2023 , Pedro sino al 2020 ed entrambi si candidano a una stagione da protagonisti. Musa invece, sceglie i petrodollari? Va in Arabia all’Al Nassr

di Redazione Il Posticipo

Gabriel Jesus rinnova con il City sino al 2023. E Pedro con il Chelsea sino al 2020. Come riporta la BBC, i club di Manchester e di Londra hanno rinnovato la fiducia al centravanti brasiliano e all’esterno spagnolo, fra i principali artefici dei titoli.

JESUS  – Una bella iniezione di fiducia per il ragazzo, celebrata anche in un modo abbastanza particolare.  Quando Jesus ha chiamato, non era solo. Il ragazzo ha telefonato con una troupe della squadra inglese che riprendeva integralmente la chiamata e le reazioni della donna. Che non ha certo provato imbarazzo anzi, ha riso e scherzato con tutti i presenti. La ripresa, rintracciabile sul profilo twitter della società inglese, è già divenuta virale.  La mamma di Gabriel Jesus ha ovviamente accolto con gioia la notizia e quando il figlio le ha chiesto se fosse stato bravo, gli ha risposto che è sempre e comunque orgogliosa di lui. Quindi ha mandato gli auguri al figlio, per la prossima stagione allargandolo con tanto di “baci per tutti” allo staff presente. Infine ha avanzato una richiesta. Un bacio a Guardiola di cui evidentemente e una grande ammiratrice. E chiude con un “rimprovero” bonario al figlio, “colpevole” di non averli ancora fatti incontrare. Un bel quadretto familiare, senza dubbio. E chi sa che con la ritrovata serenità di un contratto e la fiducia incrollabile della famiglia, Jesus non possa ritrovare immediatamente la via del gol smarrita in Russia e portare il City, finalmente, sul tetto d’Europa?

pedro-chelsea-newcastle_3415369

PEDRO – Rinnova anche Pedro, con una scadenza diversa. L’attaccante ex Barcellona prolunga sino al 2020 con il Chelsea. L’evento non è stato celebrato in alcun modo particolare dal club ma il ragazzo ha rilasciato le seguenti dichiarazioni. “Sono molto contento e a mio agio in questo club e voglio vincere ancora trofei”. Per lo spagnolo, l’arrivo di Sarri sulla panchina dei blues potrebbe essere una svolta fondamentale per il ragazzo che con Guardiola, il tecnico cui il toscano è molto simile, si è esaltato nel 4-3-3. E non è detto che questa, a sorpresa, possa essere la sua stagione.

MUSA – Chi invece lascia definitivamente la Premier, dopo un anno in Russia in prestito allo Spartak Mosca, è Musa. L’attaccante lascia il Leicester e si trasferisce in Arabia. Una scelta di vita, ma non solo. Il nigeriano si lega per quattro stagioni all’Al Nassr, società che evidentemente gli garantisce un ingaggio da nababbo. Resta il dubbio se a soli 25 anni, Musa, che si è anche ben comportato a Russia 2018 mettendo a segno due reti sia una incompiuta. Beh, lo dirà il tempo. Intanto il club saudita, sul proprio profilo twitter, annuncia il grande acquisto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy