Futuro di Solskjaer? Berbatov attacca lo United: “Non sanno quello che stanno facendo!”

Futuro di Solskjaer? Berbatov attacca lo United: “Non sanno quello che stanno facendo!”

L’attaccante esorta la sua ex società a non stravolgere ancora una volta tutto a fine stagione. La dirigenza dei Red Devils ascolterà l’appello del bulgaro? Molto dipenderà dal piazzamento della squadra in Premier League. E su Pogba…

di Redazione Il Posticipo

Ole Gunnar Solskjaer: l’incantesimo è finito? Chiederselo è legittimo, sostenerlo è troppo forse. Dopo l’impresa contro il Psg al Parco dei Principi nel ritorno degli ottavi di Champions League, il Manchester United è caduto per due volte di fila: la prima in campionato in casa dell’Arsenal, la seconda ai quarti di FA Cup sul campo dei Wolves.  Due brutti scivoloni alla vigilia della sosta per le nazionali, che Solskjaer ha preso come una vera e propria benedizione. Il norvegese sa che il suo futuro passerà soprattutto dal piazzamento finale in Premier: la mancata qualificazione alla prossima Champions potrebbe costargli il posto… nonostante la difesa di Dimitar Berbatov!

BERBATOV PENSIERO – Da giocatore la buttava dentro senza fronzoli e non ha smesso di farlo nemmeno oggi che il campo è il passato di fatto. Berbatov si è sfogato ai microfoni di Betfair: “È stancante avere così tanti cambiamenti. Un club ha bisogno di stabilità. Lo United non aveva cambiato manager per 25 anni. Vedere tutti questi ribaltoni in una posizione così delicata fa pensare che la società non sappia che cosa sta facendo in questo momento”. L’attaccante bulgaro non vuole nemmeno considerare l’ipotesi che a fine stagione non venga rinnovato il contratto di Solskjaer: “Ole è stato in grado di risollevare lo spirito della squadra e tutto l’ambiente. Si è assunto la responsabilità in una situazione difficile e, visto quello che ha fatto, merita il prolungamento del contratto. È un manager giovane, un ex dello United, è la migliore combinazione possibile per il club per costruire per il futuro”. 

POGBA RESTA? – Negli ultimi giorni le dichiarazioni di Paul Pogba hanno alzato un bel polverone e allarmato i tifosi dello United che temono che il francese possa lasciare l’Old Trafford a fine anno per volare al Real. Secondo Berbatov questa possibilità sarebbe piuttosto lontana: “Non sono preoccupato per le sue parole. Ho tifato molte altre squadre quando giocavo allo United perché ero un amante del bel calcio. Ammiravo il Real Madrid, la Juventus e il Bayern Monaco. Sono convinto che le sue parole siano state riprese fuori dal contesto in cui sono state dette. Paul e lo United vogliono restare insieme”. Berbatov ricorda i primi allenamenti di Pogba coi Red Devils: “Era alto, atletico, mi rubava il pallone, lo intercettava e mi faceva venire i nervi… Sapevo di dover prendere sul serio quel ragazzo perché aveva qualcosa di speciale”. I tifosi dello United sperano che il francese non perda mai le sue qualità e soprattutto il sorriso in campo… di fronte agli occhi di Solskjaer in panchina magari!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy