Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Furia Portogallo, Pepe: “Ci hanno mandato un argentino, inaccettabile”. Bruno Fernandes: “Si Fo***no”

Furia Portogallo, Pepe: “Ci hanno mandato un argentino, inaccettabile”. Bruno Fernandes: “Si Fo***no” - immagine 1
I lusitani non hanno assorbito la delusione per l'eliminazione e, soprattutto, il metro arbitrale della squadra guidata da Facundo Tello, direttore di gara argentino.

Redazione Il Posticipo

Portogallo furioso. I lusitani non hanno assorbito la delusione per l'eliminazione e, soprattutto, il metro arbitrale della squadra guidata da Facundo Tello, direttore di gara argentino. Una scelta che non ha convinto, eufemismo, Pepe. Le dichiarazioni del centrale, che ha chiuso la partita con il braccio sinistro fratturato, non lasciano spazio a molte interpretazioni.

INACCETTABILE

—  

Pepe si è sfogato così come riportato da record.pt: "Abbiamo preso un gol che non ci aspettavamo, ma devo dire qualcosa di più importante. È inaccettabile che un arbitro argentino arbitri la nostra partita. Dopo quello che è successo ieri con Messi hanno mandato qui un direttore di gara del suo paese. Non dico che possa essere condizionato ma di certo nel secondo tempo non si è mai giocato a calcio. Erano sempre per terra e quando sono stati in piedi hanno sempre e solo commesso fallo senza un solo cartellino giallo. Noi abbiamo provato a giocare seriamente a calcio, ma non ci è stato permesso di farlo. E per completare hanno dato un recupero di appena otto minuti. A questo punto sono pronto a scommettere tutto quello che ho che l'Argentina sarà campione del Mondo. Mi spiace molto perché Avevamo la possibilità di vincere questa coppa del mondo. Sinceramente abbiamo avuto la sensazione dell'arroganza della squadra arbitrale".

Furia Portogallo, Pepe: “Ci hanno mandato un argentino, inaccettabile”. Bruno Fernandes: “Si Fo***no” - immagine 1

FURIOSO

—  

Molto meno diplomatico Bruno Fernandes. "Non mi interessa di quanto possano andare avanti. Anzi, si fo***ano tutti. Posso dire che sia molto strano avere un arbitro che ha ancora la sua nazionale in competizione mentre non cìè più in solo direttore gara portoghese. I nostri arbitrano la Champions League, quindi hanno la qualità e il livello per essere qui altri evidentemente non sono abituati a questo tipo di partite, non hanno il ritmo per  seguire il gioco ed essere lucidi nelle decisioni. C'era un rigore nettissimo su di me. Non capisco perché non sia stato fischiato. Sono solo davanti alla porta, non avrei avuto alcun motivo per lasciarmi cadere in una situazione del genere. Sono dispiaciuto soprattutto perché avevamo la sensazione di poter andare molto avanti".