calcio

Furia Mourinho: “Ho chiesto cinque giocatori da mesi e non me ne hanno comprato neanche uno”

A sentire il tecnico del Manchester United, pare proprio che la situazione a Old Trafford non sia delle più rosee. Lo Special One attacca alcuni dei suoi giocatori, bacchetta il club e, già che c'è, affonda la tournée statunitense.

Redazione Il Posticipo

L'estate in teoria è il periodo giusto per rilassarsi dopo un anno di intenso lavoro. Ma non ditelo a Josè Mourinho, a cui evidentemente i mesi estivi fanno venire l'orticaria. Una sconfitta contro il Liverpool non può fare certo piacere, soprattutto se arriva per 4-1, ma per migliorare le cose in vista dell'esordio stagionale in Premier League di tempo ce n'è. Eppure, a sentire il tecnico del Manchester United parlare alla TV ufficiale del club, pare proprio che la situazione a Old Trafford non sia delle più rosee. Lo Special One attacca alcuni dei suoi giocatori, bacchetta il club e, già che c'è, affonda la tournée statunitense.

ESTATE CALDA - Primo della lista, ormai un classico, è Martial. "Aspettava un figlio, che è arrivato, è un bimbo bellissimo e pieno di salute. Ma lui doveva essere qui e non c'è". Subito dritto al punto Mou. Che ha anche il tempo di prendersela con chi si è goduto fino in fondo le vacanze post mondiale (qualcuno ha detto "Pogba"?). "Spero che i ragazzi che sono in vacanza facciano come Rashford e Jones, che sono tornati prima del previsto". E sulla tournée statunitense, affrontata con una squadra decimata, il giudizio è particolarmente netto. "Questa non è la nostra squadra, la nostra rosa. La maggior parte di quelli che hanno giocato qui non saranno titolari. E io da tifoso non avrei speso i miei soldi per vedere una partita del genere".

LISTA - Ma gli strali maggiori sono per la società, che continua a non essere attiva sul mercato come aveva chiesto Mourinho. Che, sebbene parli dal canale ufficiale del club, non risparmia un'attacco diretto al riguardo. "Mi piacerebbe avere un paio di calciatori in più. Ma credo che non ne avrò due, uno chissà, è possibile. Ma ho mandato da tempo al club una lista che comprende cinque nomi di calciatori che mi interessano e spero che ne arrivi perlomeno uno. Se è possibile, bene. Altrimenti, continueremo a lottare e a lavorare con quelli che abbiamo". Un avviso abbastanza chiaro. Il mercato chiude in 9 agosto. E un Mourinho così nervoso non è mai un buon segno.