Fredrik Ljungberg e gli altri ex in panchina: non sempre è una buona idea…

Una vecchia conoscenza al capezzale dell’Arsenal. Ljungberg,  tecnico ad interim dei gunners, proverà a strappare un sorriso ai suoi tifosi. Anche se la storia non incentiva la soluzione del grande ex alla guida del club. Spesso sono dispiaceri.

di Redazione Il Posticipo

EX

Una vecchia conoscenza al capezzale dell’Arsenal. Ljungberg,  tecnico ad interim dei gunners, proverà a strappare un sorriso ai suoi tifosi. Ha in dote un undicesimo posto fra i 50 giocatori più amati della storia del club, il che potrebbe essere sufficiente, complice il limite di sopportazione ampiamente superato per Emery di godere di un pizzico di fiducia. Anche se la storia non incentiva la soluzione del grande ex alla guida del club. Spesso sono dispiaceri. L’ultimo esempio è quello di Rino Gattuso, che dopo 18 mesi alla guida del club ha firmato la rescissione consensuale alla fine della scorsa stagione. E Ringhio non è il primo ex giocatore ad aver fallito nella squadra in cui è stato grande in campo. Succede spesso al Milan…ma anche altrove.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy