calcio

Frasi storiche – Mercato, fra promesse, scadenze e bugie…

UN contratto è spesso una incognita più che un accordo.

Redazione Il Posticipo

Frasi storiche – Mercato,  fra promesse, scadenze e bugie…- immagine 2

"Avevo accettato il rinnovo, ma l'offerta era scaduta".

Mercato, il primo pensiero è il 30 giugno. Entro quel termine i rinnovi di contratto sono sempre delle feste. Anche perchè solitamente le parti in causa sono tutte felici. Lo è la società, che ha evitato magari un addio del calciatore o di vederlo andare via a basso prezzo. È felice il giocatore, che spesso e volentieri si vede anche ritoccare lo stipendio. Insomma, una sorta di replica dei voti matrimoniali. E in questo caso vengono rinnovate...anche le promesse, ma spesso le promesse da rinnovo ci mettono poco a diventare bugie... il caso più ecalatante è stato quello di Ramos.